13 agosto 2016

I GD MASSAFRA PRESENTI ALLA 4^ SCUOLA DI FORMAZIONE POLITICA "ITALIA, CHE IMPRESA!"

Da qualche giorno si è conclusa a Taranto, la quarta scuola di formazione politica “Italia, che impresa!” organizzata dai dal think tank FUTUREDEM ed incentrata sullo sviluppo economico e le politiche industriali dell'Italia. Tra i 150 ragazzi provenienti da tutt’Italia c’eravamo anche Noi Giovani Democratici di Massafra. Abbiamo colto la grande occasione di ascoltare e dialogare con importanti rappresentanti istituzionali (ministri, sottosegretari, presidenti di regione, ecc…) oltre che di autorevoli accademici e personalità dell’industria e dell’ innovazione e soprattutto con tanti ragazzi provenienti da tutta l’Italia. Abbiamo incontrato, il viceministro all’Economia, Enrico Morando, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, il capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato, il Presidente di Unioncamere, Ivan Lo Bello, il prof. Massimo Bordignon della Cattolica di Milano, il responsabile enti locali della Vodafone Italia, Adriano Fasano, il “digital life coach" Jacopo Mele inserito da Forbes tra più influenti under 30 europei, e molti altri. L’evento centrale è stato l’incontrato con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi che dopo aver inaugurato il secondo piano del museo MarTa è stato ospite della “Summer School” ha parlato del valore della politica, della preparazione, e dell’approfondimento per non “cedere alla dittatura della superficialità”; ci ha spronato a studiare e fare politica citando Ernesto “Che” Guevara:“El niño que no estudia no es buen revolucionario”, con la tenacia e la passione che gli orizzonti si possono allargare e cambiare. Entusiasti i commenti dei massafresi partecipanti: “Questa Summer per me – dice Cosimo Desiati – è stata un motivo d’orgoglio, ragazzi da tutta Italia hanno visto Taranto sotto altre vesti, non solo un problema ma speranza di un futuro migliore! Tessere rapporti umani parlando di formazione credo sia per tutti gli appassionati di politica il modo di affacciarsi al futuro con la voglia del cambiamento“. Li fa eco Lucia Mellone: “Durante la school abbiamo avuto la possibilità di un vero confronto faccia a faccia con esponenti politici, economici e docenti universitari e in una sede come quella tarantina non si poteva prescindere da un confronto sull’Ilva e sulla sfida che oggi bisogna porsi nel coniugare salute e diritto al lavoro, attraverso strategie di abbattimento delle soglie di emissioni, copertura dei parchi minerari e dei nastri trasportatori, fiduciosi che possano diventa e operative nella prossima nuova gestione“. “L’ospite più atteso e più discusso – secondo Michela Vaccaro - è stato il nostro Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che ha instaurato un rapporto di dialogo con la numerosa platea, dando largo spazio anche alle domande e alle curiosità da parte di tutti noi. Qual è il suo motto? Non c’è politica senza concretezza! Ho apprezzato di lui le sue grandi doti comunicative e relazionali e la sua determinazione. Questo evento ci ha sollecitato ancora di più a credere nella politica, ad impegnarci e a non allontanarci e creando le condizioni affinché essa possa essere costruttiva e non distruttiva. Noi ci crediamo.” Noi Giovani Democratici siamo una generazione che ha FAME DI FUTURO e il futuro della nostra terra passa imprescindibilmente dal futuro delle giovani generazioni.

 Giovani Democratici di Massafra