.

OTTAVA FESTA DE L'UNITÀ: "SÌ RIPARTE, INSIEME."

.

IL 5 GIUGNO 2016 VOTA PARTITO DEMOCRATICO. VOTA IDA CARDILLO SINDACA.

ECCOCI.

C'E' UNA POLITICA CON LA SCHIENA DRITTA CARICA DI ENTUSIASMO E VOGLIA DI FARE , PARTECIPA E SEGUI ANCHE TU IL PARTITO DEMOCRATICO DI MASSAFRA

29 ottobre 2009

• MASSAFRA SODDISFATTI MICCOLIS E MAZZARANO

«La vitalità del Partito democratico massafrese non può passare inosservata». Lo dicono gli stessi esponenti Pd in una conferenza stampa. Il successo ottenuto nelle primarie di domenica e l’affermazione piena della mozione Bersani-Blasi, hanno confermato il trend positivo di partecipazione di Massafra, è stato detto. Il Pd di Massafra diventa così «il punto di riferimento per l’intero territorio provinciale». Un modello - come riferito in conferenza stampa dall’assessore provinciale alla Formazione, Vito Miccolis, e dal vice segretario regionale, Michele Mazzarano - oggetto di valutazione e riflessione.
Dov’è la chiave della popolarità?
«Abbiamo come un unico obiettivo - spiega Miccolis - quello di soddisfare i bisogni della collettività. La gente si è accorta di tutto questo. La riprova giunge dai numeri registrati negli ultimi anni. Abbiamo messo in campo una classe politica credibile, premiata puntualmente dal consenso popolare».
Un Pd massafrese che mantiene fede alla proposta lanciata dal presidente Gianni Florido, durante l’ultima campagna elettorale per le provinciali, ossia un partito che vuol assolvere alla funzione di sindacato del territorio. «Si - conferma Miccolis - ma non solo. Bersani e Blasi vogliono realizzare un partito radicato nel territorio e attento ai problemi della società. Qui a Massafra tutto ciò è già stato realizzato».
Il vice segretario regionale Michele Mazzarano, nell’esprimere la propria soddisfazione circa il risultato ottenuto, riferendosi alla mozione vincitrice dice: «Ha vinto in Italia una piattaforma politica molto chiara: quella di un partito democratico che deve essere sempre più presente tra la gente e che deve sapere essere un canale privilegiato di filtro tre le istituzioni e la società. Bersani - spiega Mazzarano - rappresenta questo è darà subito importanti segni di discontinuità con un idea del partito lideristica, tendente a scimmiottare la destra e il centrodestra. In Puglia si afferma la candidatura di Sergio Blasi, una personalità che, per cultura politica ed esperienza, tenderà a privilegiare il radicamento sul territorio, l’impor tanza della base e delle sezioni, nonché il rapporto con i cittadini».

28 ottobre 2009

• Tra una settimana iniziano i corsi di formazione per i dipendenti della Ex-Miroglio


Formazione di base e consulenza personalizzata: è quanto prevede il progetto Jobnet destinato ai 229 ex lavoratori Miroglio, dal marzo scorso in cassa integrazione straordinaria a zero ore. L’obiettivo è favorirne la ricollocazione nel mercato del lavoro. Questa mattina il progetto è stato presentato a Palazzo del governo.
“Con questa iniziativa – ha commentato l’assessore provinciale al Lavoro, Vito Miccolis – dimostriamo con i fatti di essere al fianco di questi lavoratori che stanno vivendo un momento particolarmente difficile della loro vita. E lo facciamo attraverso questo corso che abbiamo finanziato con un investimento complessivo di 1 milione e 350mila euro, ben sapendo che in un mercato del lavoro sempre più flessibile spesso è proprio la formazione di qualità a fare la differenza. I nostri uffici, guidati dal Vito Fanizza, hanno curato nei minimi dettagli ogni aspetto di questo percorso che segna una tappa fondamentale delle attività che stiamo promuovendo in questi mesi, in continuità con la programmazione avviata nella scorsa consiliatura. Da un lato seguiamo attentamente le vertenze in atto, dall’altra sfruttiamo tutti i fondi a nostra disposizione per promuovere specifici corsi di formazione in relazione alle reali esigenze del mondo del lavoro. E’ infatti questa, a nostro avviso, la chiave di volta per tentare di superare la crisi che attanaglia anche questo territorio”.
L’attività formativa sarà curata da un’Associazione Temporanea di Scopo (A.T.S.) che comprende cinque società che vantano una consolidata esperienza in questo settore. Soggetto capofila è l’istituto Perrone di Castellaneta.
Ad illustrare nel dettaglio il corso di formazione è stato Francesco Serra, responsabile del consorzio Scuola e Lavoro, uno dei promotori del progetto: “In tutto sono 350 ore di formazione di base e 18 ore di consulenza personalizzata per ogni singolo lavoratore.
Tra le materie di insegnamento – ha aggiunto Serra - figurano inglese, comunicazione, organizzazione di impresa, sicurezza e qualità. I corsi partiranno la prossima settimana per concludersi a marzo del prossimo anno”. Per i corsisti è anche prevista un’indennità di presenza.

• A VOI TUTTI GRAZIE!

A VOI TUTTI GRAZIE!

Care democratiche, cari democratici,la giornata di domenica, che ha visto la partecipazione di tre milioni di protagonisti, ha rappresentato una straordinaria vittoria del nostro partito. Dentro quella vittoria c'è anche la nostra vittoria. Insieme siamo stati capaci di rendere condivisa la nostra proposta di rafforzamento del partito, la nostra idea di un PD radicato nei territori e tra i ceti popolari.In questa vicenda un ruolo fondamentale è stato giocato dai circoli, dai comitati, da tutti i cittadini che hanno scelto di partecipare e di contribuire al successo del nostro congresso.Questo straordinario collettivo lo mettiamo dentro il collettivo del partito. Ora bisogna raddoppiare gli sforzi miei e vostri per fare del PD un partito in grado di offrire una alternativa di governo e di dare una prospettiva al riformismo italiano.A tutti voi un grazie di cuore,Pier Luigi Bersani


27 ottobre 2009

•MASSAFRA TRA QUESTI ANCHE UN DIRIGENTE DEL PD RESIDENTE NELLA ZONA PARCO DI GUERRA. PASSA LA MOZIONE BERSANI

«A Massafra la politica è bella». Esordisce in questo modo, richiamando una frase del film “Baarìa”, il segretario cittadino del Partito democratico, Vito Miccolis, nel commentare il successo ottenuto nella domenica delle primarie. «La città ha risposto positivamente alle sollecitazioni che il Pd è riuscito a diffondere sul territorio. La gente di Massafra – aggiunge Miccolis – ha dimostrato di voler partecipare attivamente alla politica propositiva, quella scevra da ogni polemica».
Un dato che, in termini di partecipazione, con i 1.886 votanti riscontrati, si attesta in testa nella graduatoria dei Comuni ionici. Il seggio massafrese risulta secondo soltanto alla città capoluogo, Taranto. Un risultato in netta crescita, rispetto alle precedenti primarie, quelle costitutive del Pd del 2007: circa 100 votanti in più. Una consultazione svoltasi nel pieno rispetto delle regole, attraverso un rigido protocollo, che non ha permesso a molti cittadini di esercitare il voto.
«La burocrazia, molte volte, non comprende l’entusiasmo della gente che viene a votare. Siamo stati costretti – spiega il segretario cittadino - a respingere circa 200 persone, perché non avevano i documenti e per un fiscalismo burocratico esasperato da parte di qualche componente del seggio».

Tra la gente non ammessa al voto, massafresi residenti in una piccola fetta di territorio di zona Parco di Guerra, isola amministrativa ricadente nel Comune di Statte. Tra questi anche un dirigente della locale sezione del Pd.
«È un successo di tutta la città. Abbiamo messo in campo tantissimi volontari, i quali hanno saputo rappresentare tra la gente il senso di queste primarie. Il successo – sostiene Miccolis – rappresenta l’atto conclusivo e supremo in un più ampio crescendo politico all’interno della città, nella settima in cui si è tenuta la seconda festa democratica cittadina. Un appuntamento che, durante i dibattiti, nonostante le av
verse condizioni meteorologiche, ha visto un massiccio coinvolgimento di massafresi».
In merito ai risultati raggiunti dalle varie mozioni, voto plebiscitario per Bersani-Blasi (1.595 voti il primo; 1.574 il secondo), candidati rispettivamente alla segreteria nazionale e regionale del partito. Nella "roccaforte" di Michele Mazzarano, vice segretario regionale del Pd, conferma piena dell'adesione alla mozione dell' area dalemiana del partito.
«È certamente un giusto riconoscimento per il lavoro, fin qui svolto, da tutta la sezione, ma soprattutto – conclude Miccolis - da Michele Mazzarano».

Gazzetta del Mezzogiorno - ANTONELLO PICCOLO


26 ottobre 2009

•In Pugli vince Bersani , Blasi non supera il 50% e ora dovrà attendere l'esito del congresso regionale

Il candidato della mozione Bersani a segretario regionale in Puglia, Sergio Blasi, non ha superato il 50 per cento dei voti necessari per l’elezione. Bisognerà quindi attendere l’esito del congresso regionale che si svolgerà tra una decina di giorni. Blasi ha raggiunto il 49,12 per cento (82.599 voti) mentre al secondo posto, con il 30,7 per cento (51.636 voti) si è attestato il segretario uscente, Michele Emiliano che è svincolato dalle mozioni nazionali. Il candidato della mozione Franceschini, Guglielmo Minervini ha raggiunto il 20,17 per cento (33.914 voti). Al comitato elettorale sono ora in corso i calcoli per individuare il numero dei delegati collegati alle singole liste che sostengono i tre candidati e che voteranno al congresso regionale. Complessivamente in Puglia i votanti sono stati 173.319 e i voti validi per il congresso regionale 168.149. I dati relativi all’elezione del segretario nazionale sono:
  • Bersani 102.461 voti (57,78 per cento);
  • Franceschini 61.353 (34,60 per cento);
  • Marino 13.504 (7,61 per cento)
CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

• RISULTATI PRIMARIE MASSAFRA

Netta affermazione di Pierluigi Bersani per l'elezione del segretario nazionale, e di Sergio Blasi come segretario regionale.

Queste le indicazioni che vengono dal seggio di Massafra delle elezioni primarie del Partito Democratico, allestito presso il circolo in piazza Vittorio Emanuele. Le votazioni hanno visto una grande affluenza di cittadini , hanno votato in 1.886 .

Ecco i risultati:

Segretario Nazionale
Pier Luigi Bersani 1595 voti (84,57%)
Dario Franceschini 223 voti (11,82%)
Ignazio Marino 43 voti (2,27%)

Schede bianche 23, schede nulle 2

Segretario Regionale
Sergio Blasi 1627 voti (86,27%)
Michele Emiliano 137 voti (7,26%)
Guglielmo Minervini 101 voti (5,35%)
Schede bianche 15, schede nulle 6.




• BERSANI: «SARO' SEGRETARIO DI TUTTI»


«Voglio cominciare con l'orgoglio per quanto successo oggi. Tre milioni di persone sono una grande prova di democrazia». Sono le prime parole con cui Pier Luigi Bersani ha annunciato la propria vittoria alle primarie. «È una vittoria di tutti. E nella vittoria di tutti c'è la mia vittoria», conclude il nuovo segretario. «Farò il leader del Pd, ma lo farò a modo mio. Non il partito di un uomo solo ma un collettivo di protagonisti». «per prima cosa domani incontrerò un gruppo di artigiani a Prato perchè bisogna rompere il muro tra politica e lavoratori». «Voglio rivolgere una parola di amicizia e rispetto per Dario Franceschini e Ignazio Marino. Lavoreremo insieme per il nostro partito».

COMPLIMENTI ED AUGURI SEGRETARIO!

25 ottobre 2009

• Le Primarie


Quando si vota per le primarie, chi può votare, cosa serve?
IL 25 ottobre ricorda che:
Si vota dalle 7 alle 20 in oltre diecimila seggi. Si vota una sola lista.

IL SEGGIO A MASSAFRA SARA' IN PIAZZA VITTORIO EMANUELE E NELLA SEZIONE NEL PALAZZO MARGHERITA

Puoi votare se hai almeno 16 anni e sei: cittadino italiano, cittadino europeo con residenza in Italia, o cittadino di un altro paese con permesso di soggiorno in Italia.
Per votare basta un documento d’identità e la tessera elettorale. Per i minorenni e i cittadini stranieri serve solo il documento.

Gli studenti universitari e i lavoratori fuori sede, anche extracomunitari con permesso di soggiorno, possono votare nella città dove studiano o dove lavorano. Tale decisione deve essere comunicata alla sede provinciale del Partito Democratico del luogo in cui si studia o si lavora entro le 19 del 23 ottobre. Puoi trovare l’indirizzo su www.partitodemocratico.it

Le schede sono due: una di colore azzurro per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea Nazionale, un’altra di colore rosa per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea Regionale.
Sceglierai il tuo Segretario tracciando un unico segno su una delle liste dei candidati ad esso collegati.

E non dimenticare di versare un contributo minimo di 2 euro per aiutarci a sostenere l’iniziativa. Al momento del voto riceverai la molletta “Ci tengo”, simbolo di queste primarie.
Grazie a tutti...
FAI VEDERE CHE CI TIENI!

24 ottobre 2009

• Il Sabato della Festa Democratica








Sabato 24 Ottobre
Ore 19:Le Primarie del Partito Democratico
interverranno:

- Francesco Parisi, Esecutivo Nazionale Giovani Democratici
- Michele Mazzarano, Vice Segretario Regionale PD
- Gianni Pittella, Vice Presidente Parlamento Europeo

Ore 20 : Spettacoli
-Quartiere Latino
, esibizione di balli sudamericani

-"Live on stage" LA COMPAGNIA DEL TRIUSCO presenta RADIO CHèSA Mè NETWORK live

La Compagnia del Triusco Live alla Festa Democratica

LA COMPAGNIA DEL TRIUSCO

Nasce nel 1996 dall’unione d’intenti di un dj-house: Giovanni Dicandio (alias dj-Joe), e di un giovane rimaiolo che approcciava con la cultura HipHop: Fabrizio Lorusso (alias Master Funk).Nel 1997, con l’inserimento in formazione di Giuseppe Ligurgo (alias Phato MC), il gruppo si consolida e parte per un viaggio artistico che dura da più di un decennio. In un ambiente culturale anestetizzato, anche se pur ricco di tradizione musicale, sembrava impresa ardua far attecchire una cultura come l’HipHop, ancora poco conosciuta in ltalia e soprattutto nei piccoli centri ma già coi primi album autoprodotti (Potere alla parola, Nella terra dei Pagghiùse) e con singoli come “Vìen a Massàfr” LA COMPAGNIA riesce ad entrare nelle case e nelle autoradio dei Massafresi.Cominciano i primi live nei locali della provincia e della regione e le collaborazioni con entità pugliesi già consolidate nel ramo come Casa del fico (Gravina), Pooglia Tribe (BA), Pace fatta (TA), SFK (Palagiano), etc…La discografia de LA COMPAGNIA DEL TRIUSCO annovera più di dieci album autoprodotti tra cui la serie “Radio Chèsa Mè Network”, ormai alla terza puntata, che allieta le estati dei giovani pugliesi e dei massafresi fuori sede.Da qualche anno la collaborazione con Pasquale D’amico (KleshaMusic) ha portato alla realizzazione di video musicali di immediato successo grazie alla cospicua risposta degli utenti della rete. I video, disponibili su youtube, sono stati oggetto di recensioni nei siti specializzati, di serate nei locali della provincia e di manifestazioni e concorsi come “Vicoli Corti

•Possono votare anche i sedicenni e gli stranieri regolari residenti in Italia

Volontariato, gazebo, ma anche tecnologia fornita dalla più grande azienda mondiale di consulenza aziendale: è un mix di tradizione e di futuro l'organizzazione delle primarie del Pd di domenica, che vedranno lavorare circa 70.000 volontari in 10.000 seggi in Italia e nel mondo. La trasmissione dei dati dai gazebo al centro, infatti, verrà effettuata da un sofisticato sistema telefonico/telematico elaborato dalla Accenture che consentirà di sapere in poche ore chi è il vincitore.
Gli elettori del Pd chiamati a scegliere il nuovo segretario tra Pier Luigi Bersani, Dario Franceschini e Ignazio Marino dovranno portare carta di identità e tessera elettorale nel seggio più vicino, che sarà aperto dalle 7 alle 20. A Massafra si voterà nel Circolo del PD in Piazza Vittorio Emanuele e nei gazebo allestiti in ''Villa'' .
Potranno dire la loro anche i sedicenni (in questo caso, basta la carta di identità), nonchè gli stranieri residenti in Italia: per gli extracomunitari sarà necessario mostrare il permesso di soggiorno. Gli studenti fuori sede potranno iscriversi, entro oggi, al seggio della città dove risiedono.
Quanti andranno ai seggi dovranno versare un contributo di 2 euro e firmare anche la dichiarazione di essere elettori del Pd. Ne nascerà un albo che diverrà pubblico.
I seggi predisposti saranno 9.800 in Italia e 130 all’estero. Circa la metà saranno gazebo, specie nel Centro Sud, e i restanti troveranno ospitalità al coperto, specie nei paesi del Nord e di montagna.

Dietro i tavolini, gli elettori troveranno un esercito di 70.000 volontari: un presidente e due scrutatori per ogni seggio, a cui si aggiungeranno i rappresentanti delle tre mozioni, nonchè quanti lavoreranno nelle sedi provinciali per raccogliere i dati. Sono tutti iscritti al partito che non riceveranno neanche il rimborso per il panino. Alle 20, l’orario di chiusura dei seggi. Già in tarda serata dovrebbero esserci dei dati ufficiosi.

22 ottobre 2009

• La Sanità, l’Ospedale di Massafra e il Piano Attuativo Locale”
















Giovedì 22 Ottobre ore 19 nella sede del Partito Democratico in Piazza Vittorio Emanuele dibattito sul tema : “ La Sanità, l’Ospedale di Massafra e il Piano Attuativo Locale” interverranno: -
  • Dott. Domenico Colasanto, Direttore Generale ASL TA
  • Dott. Tommaso Fiore, Ass. Reg. alle Politiche della Salute
  • Donato Pentassuglia, Consigliere Regionale
  • Dott. Paolo Costantino, Consigliere Regionale
  • Dott. Luciano Mineo, Vice Presidente Consiglio Regionale

18 ottobre 2009

•Sergio BLASI incontra i Giovani Democratici di Taranto



i Giovani Democratici incontrano Sergio Blasi. Intervista al segretario provinciale GD, il mottolese Giuseppe Fontana.
Da Studio 100 Notizie del 18 ottobre 2009, edizione delle 14:

17 ottobre 2009

• I Giovani Democratici con Blasi e Bersani


Più giovani e più impegno per i diritti degli omosessuali. A quasi più di una settimana dalle primarie del Pd, in Puglia Sergio Blasi candidato alla segreteria regionale del partito, apre due fronti di lavoro.
Blasi aveva tenuto un’ulteriore conferenza stampa nella quale i Giovani democratici di Puglia hanno confermato a Sergio Blasi , stima e appoggio nella corsa alla segreteria regionale del partito. L’occasione era scaturita dalla presenza
in Puglia del segretario nazionale, Fausto Raciti. «Ci sono molti motivi - ha spiegato lo stesso Raciti - che ci convincono di aver fatto la scelta giusta. Noi riteniamo che il rinnovamento del partito non si possa ottenere procedendo per salti e inventandosi una serie di nomi o personalità cooptate dall’esterno». I Giovani democratici hanno insistito molto sulla caratterizzazione delle liste di Blasi. «Sì - ha chiarito il segretario regionale, Angelo Petrosillo - perché il segno dell’innovazione è chiaro, nelle liste di Blasi, che hanno al loro interno ben 12 esponenti dei Giovani democratici in posizione utile per essere eletti alle assemblee del Partito, mentre i parlamentari, se ci sono, sono in posizione di servizio».

[Gazzetta del Mezzogiorno]

16 ottobre 2009

14 ottobre 2009

•Vandali a Massafra

• AVVISO IMPORTANTE

11 ottobre 2009

• L’ospedale Pagliari verso la riapertura delle sale operatorie

«La Direzione Generale dell’Asl/Ta, lo scorso 2 ottobre, ha indetto la gara di appalto per la fornitura “chiavi in mano” delle apparecchiature elettromedicali necessarie alle nuove sale operatorie dell’ospedale di Massafra».
Lo comunica il coordinamento cittadino del Partito Democratico di Massafra con una nota stampa.
«A giorni, inoltre – prosegue la nota - nel reparto di Radiologia sarà installata una nuova Tac di ultima generazione.
La Giunta regionale guidata da Nichi Vendola e la Direzione Generale dell’Asl di Taranto hanno stanziato in favore del nostro nosocomio circa 4 milioni di euro, il tutto dimostra come il nostro ospedale si avvia verso la definitiva riapertura di tutti i reparti chirurgici! Tutto questo giunge, dopo aver “opportunamente” ristrutturato i reparti, costruito nuove sale operatorie, ristrutturato il laboratorio di analisi, dato una nuova sede al S.e.r.t. e ristrutturato Cardiologia ed il Distretto n° 2».
«Oltretutto – prosegue la nota – fra qualche giorno, si avvieranno i lavori per ingrandire il reparto di dialisi- posti rene. Il Piano Attuativo Locale (Pal) redatto ed approvato dalla Direzione Generale dell’Asl, restituisce, con gli interessi, un ruolo chirurgico di grande rilievo a Massafra, dotandola di un ospedale di base con 120 posti. Gli impegni assunti dal Centro-Sinistra con i Massafresi stanno diventando realtà! Per i politici nostrani aprire il nostro ospedale dovrebbe essere un obiettivo “bipartisan”».
«Alla luce dei risultati sopra elencati – dicono gli scriventi – francamente, non si comprendono, né si giustificano, le polemiche del centro-destra che, a giorni alterni, si assume i meriti della riapertura dell’ospedale e dopo qualche giorno li nega. La verità è che gran parte del Centro-Destra avrebbe dovuto mobilitarsi quando il loro attuale ministro Fitto chiuse l’ospedale di Massafra. Fra non molto, i cittadini di Massafra avranno modo di constatare con i loro occhi il risultato finale.
Le uniche “verità nascoste” – concludono – sono quelle che l’attuale amministrazione comunale ha celato ai cittadini massafresi, approvando e decidendo, a loro insaputa, l’insediamento di una nuova centrale a biomasse che porterà ulteriore inquinamento al nostro territorio e sulla quale il Pd chiamerà alla mobilitazione».

9 ottobre 2009

• Bersani vince il Congresso, ma a decidere saranno le primarie

Pier Luigi Bersani ha vinto il congresso del Pd al termine del voto nei circoli. Su 467mila votanti, l'ex ministro ha ottenuto il 55,13%, mentre Dario Franceschini ha il 36,95% e Ignazio Marino raggiunge il 7,92%. Sono questi i dati definitivi dei congressi diffusi dal Pd. Per Franceschini "nulla da aggiungere, i dati sono gli stessi della scorsa settimana". Bersani si dice fiducioso per "la prova delle primarie", che decideranno chi dovrà avere la leadership del partito.
I dati - Nei 7.221 congressi hanno votato 466.573 iscritti, pari al 56,40 per cento degli iscritti aventi diritto. Pier Luigi Bersani ha ottenuto 255.189 voti, pari al 55,13 %, Dario Franceschini 171.041 voti pari al 36,95 % e Ignazio Marino 36.674 voti pari al 7,92 %. "Una straordinaria partecipazione di tante iscritte e iscritti diffusa su tutto il territorio nazionale e la trasparenza e la qualità del dibattito che ha visto migliaia di persone prendere la parola per dare il proprio contributo", questo il commento dei componenti della Commissione Nazionale che nel Pd sta organizzando il cammino verso le primarie del 25 ottobre.
Le prossime tappe - La
Convenzione Nazionale si terrà domenica a Roma presso l'Hotel Marriot. Bersani, Franceschini e Marino presenteranno ai mille delegati le rispettive mozioni. Poi l'attenzione si sposterà sulle primarie indette per il 25 ottobre. E' in quella sede che i franceschiniani cercheranno di ribaltare il risultato che per ora li vede sconfitti. Infatti se ai congressi di circolo hanno partecipato solo gli iscritti, alle primarie potranno votare anche i semplici elettori. Il vincitore sarà colui in grado di mobilitare il maggior numero di persone. Questo perchè la sovranità nel Pd appartiene al "popolo delle primarie". Un meccanismo che seppur previsto dallo Statuto non è stato esente da critiche.
Ma anche la conta delle primarie potrebbe non essere sufficiente per eleggere il segretario. Ciò può accadere se nessuno dei tre candidati otterrà la maggioranza assoluta dei voti validi. In quel caso toccherà all'Assemblea Nazionale, eletta sempre il 25, scegliere l'11 novembre il nuovo segretario del Pd.
(La Repubblica)

8 ottobre 2009

• RESOCONTO DI PULIAMO IL MONDO 2009

Nell’appuntamento annuale con “PULIAMO IL MONDO” svoltosi la settimana scorsa, il Circolo della Legambiente di Massafra, con i suoi AMICI DELLA NATURA, ha eliminato una discarica di 124 pneumatici perfino di trattori agricoli dalla lussureggiante Gravina di Colombato.

La giornata è iniziata col raduno in Piazza Vittorio Emanuele e dopo la registrazione dei partecipanti, ci siamo diretti verso questo maestoso e lungo solco carsico, ricco di villaggi trogloditici, di masserie e di testimonianze di attività economiche di una volta: grandi grogioli (fornaci cilindriche per la trasformazione delle abbondanti pietre calcaree in calce) e un grande alveare ricavato in un preistorico riparo sottoroccia di circa 20 m. di lunghezza.

Siccome i pneumatici si trovavano in un solco laterale di questo lussureggiante “canyon” del Parco Regionale delle Gravine, a circa 500 m. dal punto in cui il Comune di Massafra ci aveva posizionato un capiente “scarrabile”, dopo la distribuzione di gadget (cappelli, pettorine, guanti, bustoni ed acqua), ci siamo organizzati così:

  1. tutto il gruppone ha raggiunto la discarica da eliminare, ripulendo in alcuni punti il sentiero ostruito dai tronchi di alberi morti da incendi estivi;
  2. Poiché il luogo era accidentato, con la tecnica del passamano, ci siamo divisi in sottogruppi e ci siamo distribuiti lungo i 100 metri che ci separavano da questa benedetta discarica;
  3. Al terminale del “passamano” ci aspettava un motocarro su cui si scaricavano questi rifiuti speciali e potenzialmente pericolosi i quali venivano trasportati allo Scarrabile” posizionato a circa 400 metri di distanza.

Tutto l’intervento di bonifica si è svolto in un setting naturalistico di particolare bellezza sia per la solare giornata e sia per gli innumerevoli profumi e colori della vegetazione autunnale.

Il nostro intervento di bonifica ci ha restituito inconsapevolmente il piacere, la gioia e uno stato di benessere psicofisico. Questo setting ha risvegliato in tutti noi sensazioni, sentimenti e percezioni che non si riescono a registrare con i nostri 5 sensi.Sì, è vero che il contatto con un Ambiente naturale ha dei potenti effetti terapeutici sul nostro equilibrio psicofisico e attiva un risveglio di emozioni, sopite dalla nostra frenetica vita cittadina. Può essere usata, la Natura, come terapia.

La wilderness delle gravine è il luogo privilegiato e a portata di tutti per il suo utilizzo anche curativo, contro lo stress, le varie tipologie depressive e le malattie psicosomatiche.

Rivolgiamo un sereno invito all’Amministrazione comunale di Massafra e all’Amministrazione provinciale all’impegno concreto affinché il patrimonio storico e naturale presenti in questi “canyons carsici” venga salvaguardato dal degrado, dagli incendi estivi e da discariche abusive, con la realizzazione del programma amministrativo di tutela e di valorizzazione delle risorse storico – naturalistiche del Parco Regionale delle Gravine.

Aspettiamo fiduciosi di applaudire ai primi passi da far fare al “Parco”:

  1. La perimetrazione dei confini del Parco delle gravine;
  2. la nomina del Comitato o dell’Ente di gestione;
  3. la individuazione della sede amministrativa .
L’industria turistica avrebbe una grande rilancio da questa volano di sviluppo economico, culturale e sociale dell’intera provincia di Taranto

Con lo spirito collaborativo che ci contraddistingue, su queste nostre richieste,chiederemo a breve degli incontri con le suddette Amministrazioni pubbliche.

Legambiente di Massafra

Circolo “Il Gheppio”

7 ottobre 2009

• Il lodo Alfano è "illegittimo"


Il lodo Alfano è illegittimo. Lo hanno stabilito, a maggioranza, i giudici della Corte costituzionale, riuniti in seduta plenaria per deliberare sulla legittimità - rispetto ai principi della nostra Carta fondamentale - della legge che sospende i processi per le prime quattro cariche dello Stato.

Una bocciatura a tutto campo, dunque, per il provvedimento fortemente voluto da Silvio Berlusconi: secondo i magistrati, il lodo viola ben due norme della Costituzione: l'articolo 138, vale a dire l'obbligo di far ricorso a una legge costituzionale (e non ordinaria come questa); e l'articolo 3, quello che stabilisce il prinicipio di uguaglianza di tutti i cittadini.

E questa presa oggi dalla Consulta è forse la decisione più attesa, più importante sul piano delle ricadute politiche, degli ultimi anni. Anche perché, sul piano pratico, sblocca i due processi a carico del premier (per corruzione in atti giudiziari dell'avvocato Mills, e per reati societari nella compravendita dei diritti tv Mediaset), congelati proprio a causa del lodo.

I magistrati sono entrati in Camera di consiglio ieri, ma la giornata si è conclusa con una fumata nera. Da qui la seconda riunione, quella odierna: mattinata ancora con un nulla di fatto, e poi, nel pomeriggio, la pronuncia è arrivata. Una scelta non facile, quella dei giudici. Anche perché tra i membri della Corte si è consumato uno scontro tra i favorevoli e i contrari. Fino alla decisione finale.


Articolo 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso , di razza, di lingua , di religione , di opinioni politiche , di condizioni personali e sociali.

• IL PD DIFENDE L'INFANZIA


Il governo , di Destra voleva istiturire la figura del Garante per l'Infanzia , fortemente voluto dal Ministro Carfagna . Ma sotto il nome , in realtà si nascondeva l'ennesimo organismo assolutamente di facciata, senza nessuna capacità di operare che dimostra solo lo scarso interesse che la maggioranza nutre nei confronti del tema dell'infanzia e i temi sociali .
Il Pd e gli altri partiti d'opposizione sul tema hanno sconfitta la maggioranza due volte in poche ore.
«Siamo molto soddisfatti perchè la Camera ha bocciato il governo sull'istituzione del Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza. Il governo infatti voleva imporre un organismo privo del profilo minimo di autonomia, in contrasto con tutte le norme internazionali sulla materià. Lo dichiara Sandra Zampa, deputata del Pd.

4 ottobre 2009

• RISULTATI CONGRESSO PROVINCIA DI TARANTO

Ecco i risultati delle mozioni nella Provincia di Taranto. Gli iscritti che hanno partecipato sono oltre 4700 .Tra le 3 mozioni alla segreteria nazionale ha trionfato quella di Pierluigi BERSANI
con il 72,5%.
Mentre nelle mozioni regionali ha trionfato Sergio Blasi con il 70,54%

SEGRETERIA NAZIONALE

SEGRETERIA REGIONALE

2 ottobre 2009

• VIA CHIATONA ALLAGATA


Il cavalcaferrovia di via Chiatona , inaugurato come il ponte dello sviluppo è sempre più il ponte dei disagi . Un breve acquazzone , come quello che si è avuto oggi 2 ottobre , e la strada sotto il cavalcavia si allaga .Un problema per auto e camion che devono giungere nella zona industriale e per i residenti e lavoratori dei capannoni su via Chiatona.
Un problema che nella zona si ripresenta ogni qual volta piove .I Giovani Democratici , che vogliono il bene e un vero sviluppo per la Città di Massafra , auspicano che l' amministrazione comunale intervenga al più presto per risolvere i costanti allagamenti che interessano via Chiatona .

Su You Tube (http://www.youtube.com/user/PdMassafra) abbiamo pubblicato il video dellallagamento .


GIOVANI DEMOCRATICI DI MASSAFRA

1 ottobre 2009

• RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

CARO BLOG
A NOME E PER CONTO DELLA LEGAMBIENTE DI MASSAFRA, CIRCOLO “IL GHEPPIO”, IL SOTTOSCRITTO GIUSEPPE TERMITE, PRESIDENTE PRO – TEMPORE, INVITA TUTTI I VISITATORI BLOGGISTI A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE DI “PULIAMO IL MONDO” CHE VEDRÀ’ I VOLONTARI MASSAFRESI DELLA NATURA RIPULIRE LA GRAVINA DI COLOMBATO DA UNA DISCARICA, COSTITUITA DA UNA QUARANTINA DI PNEUMATICI DA “TIR E TRATTORI AGRICOLI”, ALTAMENTE PERICOLOSI E FACILE ESCA PER GLI INCENDI + RETI METALLICHE, MATERASSI E PEZZI DI MOBILIO CHE DETURPANO LA GRAVINA PIU’ SPETTACOLARE DEL COMPRENSORIO DEL PARCO REGIONALE DELLE GRAVINE.

SEGUIRÀ’ UNA BREVE ESCURSIONE STORICO - NATURALISTICA

IN ATTESA DI UN RISCONTRO, IL SOTTOSCRITTO LE PORGE I SALUTI PERSONALI E DI TUTTI I SOCI.

IL PRESIDENTE

(PROF. GIUSEPPE TERMITE)



• PROSSIME SCADENZE CONGRESSUALI

DOMENICA 4 OTTOBRE

In tale data si svolgerà la Convenzione Provinciale di Taranto

SABATO 10 OTTOBRE

ENTRO tale data si dovrà svolgere la Convenzione Regionale della Puglia

DOMENICA 11 OTTOBRE


Congresso nazionale


LUNEDI' 12 OTTOBRE

ENTRO le ore 20.00 presentazione delle Liste all'Assemblea Nazionale da depositare presso la Commissione Regionale che devono indicare - tra i candidati alla Segreteria ammessi - a quale candidato intendono collegarsi

DOMENICA 25 OTTOBRE

PRIMARIE PD PER L'ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL'ASSEMBLEA NAZIONALE E DEI SEGRETARI E DELLE ASSEMBLEE REGIONALI