.

OTTAVA FESTA DE L'UNITÀ: "SÌ RIPARTE, INSIEME."

.

IL 5 GIUGNO 2016 VOTA PARTITO DEMOCRATICO. VOTA IDA CARDILLO SINDACA.

ECCOCI.

C'E' UNA POLITICA CON LA SCHIENA DRITTA CARICA DI ENTUSIASMO E VOGLIA DI FARE , PARTECIPA E SEGUI ANCHE TU IL PARTITO DEMOCRATICO DI MASSAFRA

29 luglio 2011

•Rendiconto 2010 riapprovato Ora rischia il patto di stabilità

Riapprovato il Rendiconto 2010.

Il consiglio comunale è dovuto tornare in aula per modificare le voci del bilancio di gestione dello scorso anno. In pratica i 700 mila euro di risarcimento per gli agricoltori colpiti dall’alluvione del 2003 erano stati iscritti in voci di capitoli differenti da quelli previsti dalla legge. Un errore grossolano che l’opposizione aveva già fatto notare e che, se non corretto, avrebbe fatto incorrere sindaco e dirigente in una sanzione pecuniaria.
Il primo cittadino ha deciso, quindi, di correre ai ripari e stamattina ha invitato il consiglio a rivotare. La maggioranza ha approvato lo strumento contabile, mentre dai banchi di opposizione i consiglieri, seppure soddisfatti per il dietro front che sostanzialmente gli dà ragione, si sono astenuti.
Ma la modifica al Rendiconto ora fa nascere altri problemi.

E’ stato lostesso sindaco Tamburrano ad annunciare la possibilità di non riuscire a rispettare il patto di stabilità. “Nei prossimi giorni - ha detto - verificheremo la possibilità di evitare questo problema”.
Intanto all’unanimità il consiglio ha votato a favore del contributo da 200 mila euro che l’Asi
ha concesso per la realizzazione del rondò sulla via Appia nei pressi di via La Rotonda. All’unanimità è anche passato il progetto per in fabbricato destinato a porta unica di accesso all’interno dell’ospedale.

Ritirati i seguenti punti: realizzazione in deroga di un Hotel; istituzione della Denominazione Comunale di Origine (De.C.O.) e approvazione Regolamento Comunale e l’acquisizione al patrimonio comunale di un’area in Zona Marina di Ferrara, finalizzata all’installazione di una fontanina

Quest ulimo per la seconda volta viene ritirato dalla magioranza .

28 luglio 2011

• Seduta Consiliare del 29 Luglio 2011

Il Consiglio Comunale è stato convocato, in sessione ordinaria, per venerdì 29 luglio p.v. alle ore 10,00, presso la Sala Consiliare di Piazza Garibaldi, per discutere i seguenti argomenti:

  • Modifica Delibera Consiglio Comunale avente ad oggetto: “Rendiconto della Gestione 2010 con annessa Relazione Generale e Relazione Tecnica”;
  • Approvazione progetto per la realizzazione di un fabbricato destinato a “Porta Unica di Accesso” all’interno del presidio ospedaliero “M. Pagliari”;
  • Realizzazione in deroga “Hotel”;
  • Atto di indirizzo acquisizione al patrimonio comunale di un area in Zona “Marina di Ferrara1^A”;
  • Istituzione Denominazione Comunale di Origine (DE.C.O.) e approvazione Regolamento Comunale.

27 luglio 2011

• I Giovani Democratici di Massafra informano


I Giovani Democratici di Massafra informano la cittadinanza che il Comune di Massafra selezionerà, nei prossimi giorni, n° 2 coordinatori e n° 23 rilevatori Istat per le operazioni di raccolta dati del 15° Censimento generale della popolazione e delle
abitazioni.
I requisiti sono semplici: la maggiore età, il possesso della patente, automuniti, disponibilità a girare nel territorio massafrese.
La domanda va consegnata entro le ore 12.00 del 12 agosto p.v. all’Ufficio Protocollo del Comune di Massafra sito in Via Vittorio Veneto, n. 15.
In seguito la Commissione esaminatrice sulla base dei punteggi dei titoli posseduti e della prova tecnico-pratica attribuiti ai candidati, stilerà la graduatoria finale fra cui saranno selezionati i rilevatori.
Il compenso è in via provvisoria e presuntiva di €3.000,00 oltre oneri per i coordinatori e di €2.200,00 oltre oneri per i rilevatori.
I compiti non sono pochi: tra gli altri partecipare agli incontri di formazione; gestire quotidianamente, mediante uso del Sistema di Gestione della Rilevazione predisposto dall’Istat, il diario delle sezioni di censimento; effettuare la consegna dei questionari nei casi di mancato recapito tramite spedizione diretta; eseguire i solleciti; provvedere al recupero dei questionari.
Tutte le informazioni del bando e tutta la modulistica sono presenti sia sull’Albo Pretorio del Comune di Massafra che sul sito web del Partito Democratico di Massafra
(http://lavoropd.blogspot.com).
I Giovani Democratici invitano tutti i giovani massafresi a partecipare alle selezioni e
rilevano che finalmente si terrà conto del merito per l’individuazione dei candidati idonei.
Data la crisi, anche questi posti temporanei (l'impiego durerà cinque mesi),
possono essere una grande opportunità per i tanti disoccupati e inoccupati del nostro
territorio. I dati sul mondo del lavoro sono preoccupanti: sono circa 6000 i massafresi che
non hanno un posto di lavoro o sono attanagliati dal precariato.
Per questo i GD chiedono, alla pubblica amministrazione, un rigoroso rispetto della meritocrazia e che a parità di punteggio si possa scegliere tra i giovani disoccupati e i cassintegrati.
Inoltre, propongono che il bando sia integrato aggiungendo tra i requisiti:
«l’Iscrizione al Centro per l’Impiego della Provincia di Taranto alla data del 30 giugno 2011
come “disoccupato” e mancata prestazione di attività lavorativa alla data di pubblicazione
del presente bando (riportata in calce al presente avviso)».

Naturalmente questi 25 posti non sono la soluzione al problema della disoccupazione, ma un modo per lenire, almeno in parte, questa grande piaga.

Massafra, li 27 luglio 2011

Coordinamento Giovani Democratici di Massafra

26 luglio 2011

•ORDINE DEL GIORNO Il futuro del Matteo Pagliari

Il consigliere Michele Mazzarano ha presentato durante il Consiglio il lungo e articolato ordine del giorno . Nel suddetto o.d.g. viene analizzata la situazione attuale della struttura sanitaria massafrese e vengono argomentate alcune soluzioni, prive di ipocrisie e strumentalizzazioni di parte, finalizzate a garantire servizi ospedalieri e territoriali dando una risposta al “diritto alla salute”.

Ecco il Documento presentato da PD-SEL-UDC-Costituente di Centro al Consiglio Comunale di Massafra del 25/07/2011 .

ORDINE DEL GIORNO Il futuro del Matteo Pagliari
View more documents from Pd Massafra.




•Ospedale “Pagliari” da salvare. Il consiglio punta al massimo


Si è tenuta stamattina in un’affollatissima aula consiliare, l’assemblea cittadina. Il posto d’onore è stato riservato al direttore generale dell’Asl di Taranto, Fabrizio Scattaglia invitato per cominciare un dialogo diretto con l’azienda sanitaria. La seduta si è aperta con l’invito rivolto dal capogruppo del Pd, Vito Miccolis ha un minuto di raccoglimento per vittime norvegesi . Poi l’interrogazione del consigliere Pelillo de La Puglia prima di Tutto e la lettura di due documenti: uno del neo comitato cittadino nato durante l’ultima manifestazione di piazza promossa dal sindaco Martino Tamburrano e che raccoglie associazioni, amministratori e Confindustria; l’altro firmato da Pd, Sel e Udc. Due note che si fonderanno nell’intento di redigere un unico documento in cui pianificare il futuro del nosocomio. Il dott. Scattaglia ha illustrato dettagliatamente quanto già esiste nella struttura che a breve ospiterà anche un nuovo mammografo in risposta alle esigenze della popolazione femminile. Poi si è aperto un dibattito costruttivo tra le varie anime del consiglio ed il nuovo comitato tant’è che il sindaco ha voluto evidenziare il cambiamento di rotta, ovvero l’inizio di una nuova era di collaborazione tra gli schieramenti e la città finalizzata a restituire al territorio una sanità efficiente e qualificata. L’ospedale ormai è chiuso e dovrebbe diventare una casa della salute, ovvero un centro di servizi sanitari. Ed è su questi che ora si punta, cercando di ottenerne il più possibile, nella rispondenza delle ristrettezze economiche regionali e sanitarie che hanno prodotto il famigerato piano di rientro e quindi i tagli dei posti letto. In aula anche il consigliere regionale Sala con cui Mazzarano si è impegnato a portare in consiglio regionale il documento unitario che a breve sarà redatto.

25 luglio 2011

•Il Rendiconto 2010 è da rifare e torna in aula


Tutto da rifare. Il Rendiconto 2010 torna in consiglio comunale. L’assemblea cittadina è convocata per venerdì 29 luglio prossimo. Lo strumento contabile era già stato votato il 15 luglio scorso con i voti favorevoli della maggioranza, ma dall’opposizione erano partite diverse critiche ed il consigliere Giuseppe Cofano si è persino rivolto alla Corte dei Conti per evidenziare alcune irregolarità ed anomalie nella gestione delle voci di bilancio.

“Il sindaco - riferisce oggi il capogruppo del Pd, Vito Miccolis - ha sbagliato capitolo per i risarcimenti agli agricoltori per l’alluvione del 2003, andando persino contro il parere del dirigente ragioneria. Pensava di evitare così lo sforamento del patto di stabilità, invece, ha creato un doppio danno: agli agricoltori perchè ora dovranno attendere tempi più lunghi per ottenere i risarcimenti concessi ed alla comunità massafrese che dovrà sopportare le spese per un secondo consiglio comunale convocato per riapprovare lo stesso Rendiconto. Avevamo ragione quando, durante la prima assemblea, avevamo fatto notare l' ERRORE, ma come sempre il sindaco non ha voluto darci retta. Se ne accorge solo ora quando, dopo la nuova manovra Finanziaria, si è reso conto che andrà incontro a sanzioni pecunarie se non provvederà a rimettere a posto i conti”.

Tutto da rifare, dunque, venerdì quando il consiglio dovrà rivotare lo strumento contabile del 2010 che aveva già evidenziato un avanzo di amministrazione di oltre 6 milioni di euro, anche questo, secondo Cofano, contestabile dal momento che conteggerebbe somme difficilmente percepibili per via di introiti da multe e sanzioni al codice della strada che non si sa se saranno incassate.

• Seduta Consiliare del 25 Luglio 2011

Il Consiglio Comunale è stato convocato, in sessione straordinaria e monotematica, per lunedì 25 luglio p.v. alle ore 9,00, presso la Sala Consiliare di Piazza Garibaldi, per discutere del seguente argomento:

DETERMINAZIONI PROBLEMATICHE INERENTI ALL’OSPEDALE “MATTEO PAGLIARI” DI MASSAFRA CON DISCUSSIONE DEL RELATIVO ORDINE DEL GIORNO, PRESENTATO DAL CAPOGRUPPO DE “LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO”.

Alla seduta parteciperà il Direttore Generale dell’ASL di Taranto, dott. Fabrizio SCATTAGLIA.

23 luglio 2011

•IL COMUNE AUMENTA LA TARSU E FA PAGARE IL SUO FALLIMENTO AI CITTADINI


Massafra , Consiglio Comunale ore 00:52 del 16 luglio 2011
l'amministrazione di centro destra con 15 voti a favore e 9 contrari aumenta la TARSU del 40% ai massafresi
Hanno votato l'aumento della TASSA SUI RIFIUTI del 40% :

  • Martino Tamburrano
  • Giandomenico Pilolli
  • Mimmo Giannotta
  • Floriano Convertino
  • Ciccio Miola
  • Stefano Meo
  • Antonio D'Eri
  • Fernando Pelillo
  • Antonio Laghezza
  • Davide Convertino
  • Vito Maraglino
  • Cosimo Pizzarelli
  • Antonio De Giorgio
  • Giovanni Ventura
  • Giovanni Putignano

15 luglio 2011

• Seduta Consiliare del 15 Luglio 2011

Il Consiglio Comunale in Sessione ordinaria- Seduta pubblica Venerdì
15 Luglio 2011 alle ore 18,00 - Sala Consiliare del Palazzo Municipale di Piazza
Garibaldi, per la discussione del seguente o.d.g.:

  1. Approvazione del Rendiconto della Gestione finanziaria Anno 2010
  2. Rideterminazione prezzo di cessione Aree PEEP Anno 2011
  3. Rideteminazione prezzo di cessione Aree PIP Anno 2011
  4. Conferma Deliberazione G.C. n. 24 del 24.06.2011 "Determinazione delle tariffe della Tassa per lo smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani dal 01.01.2011"
  5. Conferma Deliberazione G.C. n. 22 del 24.06.2011 "Servizi a domanda individuale. Definizione costi complessivi e contribuzioni Anno 2011"
  6. Conferma Deliberazione G.C. n. 23 del 24.06.2011 "Determinazione ed aggiornamento valore aree fabbricabili zone omogenee P. di F. per l'anno 2011"
  7. Approvazione Programa Incarichi di collaborazione per l'Anno 2011, art. 3 c. 55 l. 244/07, nei limiti di spesa prevista dall'art. 6 c. 71. 122/10
  8. Approvazione Bilancio di previsione 2011, Bilancio pluriennale 2011-2013 e relazione previsionale programatica 2011-2013
  9. Approvazione Regolamento "Denominazione Comunale di Origine"

14 luglio 2011

•Aumento del 40% della tassa dei rifiuti a Massafra: le proposte e le alternative dell'opposizione


Stasera, Giovedì 14 Luglio, alle ore 19,30 in Piazza Vittorio Emanuele II, il Partito Democratico, Sel, UDC e IDV terranno una pubblica assemblea sul tema: "Aumento del 40% della tassa dei rifiuti a Massafra: le proposte e le alternative dell'opposizione".

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

13 luglio 2011

• Il sindaco sotto l’ospedale per chiederne la riapertura


Doveva esserci anche un corteo, ma l’inizitiva di protesta contro il piano di riordino ospedaliero si concretizza in un’assemblea cittadina ai piedi del Matteo Pagliari. L’amministrazione in carica si è resa protagonista di una istanza provocatoria nei confronti della Regione quando nei giorni scorsi il sindaco Tamburrano ha proposto una sorta di “baratto”: riaprite l’ospedale e Massafra accoglierà i rifiuti della Campania.

Una proposta che è morta sul nascere dal momento che la discarica di bacino non potrebbe, senza deroghe, accogliere rifiuti di quel tipo. Ecco che Tamburrano ha deciso di scendere in strada. Stasera alle ore 19,30 parlerà alla città nel piazzale antistante l’ospedale Pagliari. “Riaprite quella struttura” - che il piano di riordino ha chiuso a fine marzo scorso per farne una casa della salute - è il grido che lancerà dalla piazza. Ma con lui non ci saranno i rappresentanti della sinistra che, invece, ad ottobre marciarono sulla città prima che il piano operasse i tagli. “Restiamo contrari alla chiusura - osserva Vito Miccolis del Pd - ma non è così che si otterranno risultati. Servono proposte concrete che il nostro gruppo sta cercando di attuare, invece, la mossa del sindaco è solo mirata a distogliere le attenzioni dei massafresi dagli aumenti della Tarsu che lui ha imposto”. Anche Sel è della stessa opinione. All’indomani della proposta a Vendola, il segretario Baccaro mosse le critiche a Tamburrano. A breve il Pd dovrebbe avviare un nuovo confronto con la Regione e soprattutto con il nuovo dg dell’Asl, Scattaglia. “Stiamo lavorando - fa sapere Miccolis - per preparare un piano alternativo che punti sulla riapertura del pronto soccorso, sulla trasformazione in Rsa e soprattuto sul riutilizzo delle sale operatorie, anche se solo per piccoli interventi, per le quali sono stati spesi fiori di quattrini”.

Tarantosera m.d.b.

•HEINEKEN: RINNOVATO ACCORDO DI GRUPPO PER PROSSIMO TRIENNIO


È stato siglato oggi l’accordo di rinnovo dell’integrativo Heineken per gli anni 2011-2013 tra Fai, Flai, Uila e la direzione aziendale che interressa circa 1.050 lavoratori dei siti produttivi di Massafra (Ta), Aosta, Cagliari, Comun Nuovo (Bg) e della sede di Milano.
Ne dà notizia il segretario nazionale della Uila Pietro Pellegrini che con soddisfazione illustra i contenuti dell’accordo: “un buon risultato economico in quanto il premio per obiettivi messo in palio per il prossimo triennio viene incrementato del 26% per i lavoratori degli stabilimenti produttivi (complessivamente 6.225 euro così ripartiti: 2.000 € nel 2011, 2.075 € nel 2012 e 2.150 € nel 2013) e del 25% per quelli della sede di Milano (complessivamente 5.625 euro)”.
“Punti qualificanti dell’intesa” prosegue Pellegrini “riguardano le relazioni industriali che ribadiscono il ruolo centrale del coordinamento delle Rsu; l’organizzazione del lavoro con la definizione di un sistema che punta alla stabilizzazione dei rapporti di lavoro con l’obiettivo di ridurre le aree di precarietà; la conferma di un sistema premiante delle professionalità acquisite attraverso il consolidato modello organizzativo “multi task” e “multi skill”. Inoltre il capitolo che riguarda la responsabilità sociale di impresa in cui si prevede in forma sperimentale la possibilità per i lavoratori, individualmente o in gruppo, di richiedere una giornata di permesso da dedicare ad attività sociali per fini di solidarietà o di sviluppo sociale retribuito per metà dall’azienda”.(AGENPARL)
Per il segretario provinciale della Uila di Taranto, Antonio Trenta, ''un buon risultato economico in quanto il premio per obiettivi messo in palio per il prossimo triennio viene incrementato del 26% per i lavoratori degli stabilimenti produttivi, spalmato fino al 2013''.
Per quanto riguarda lo stabilimento di Massafra, i lavoratori che beneficeranno del rinnovo contrattuale sono circa 200, tra dipendenti fissi e stagionali.(Ansa)

11 luglio 2011

•Si comincia con la Tarsu: +40%

Le forze di opposizione all’Amministrazione Tamburrano, ieri mattina, all’Appia Palace Hotel, hanno tenuto una conferenza stampa per discutere dell’aumento di circa il 40% della Tarsu introdotto nel Bilancio di Previsione 2011 del Comune di Massafra che sarà portato, venerdì prossimo, in Consiglio.
Al tavolo dei relatori, i capigruppo consiliari del Partito Democratico Vito Miccolis, di Sinistra, Ecologia e Libertà Maurizio Baccaro, dell’Unione di Centro Vita Massaro e il coordinatore cittadino dell’Italia dei Valori Antonio Izzinosa.
«Questa iniziativa – ha così esordito Miccolis – è promossa da tutti i partiti di opposizione presenti in Consiglio, compresa la Costituente di Centro, rappresentata dal dottor Giuseppe Cofano, che condivide la nostra battaglia, oltre all’Idv che fa parte della nostra coalizione. Tamburrano, in campagna elettorale, ha detto che non avrebbe aumentato la Tarsu e che non avrebbe mai messo le mani nelle tasche dei cittadini, facendo passare noi per bugiardi. In realtà, il primo atto che sta portando in Consiglio è questo aumento forte del 40% della Tarsu».
«Certamente il sindaco – ha continuato l’esponente del Pd – cercherà di scaricare su altri la responsabilità di quest’aumento. Noi invece riteniamo che proprio Tamburrano, che è anche presidente dell’Ato Ta/ 1, è responsabile dell’incremento della tassa sui rifiuti, tra l’altro retroattivo dal 1° gennaio 2011. Responsabile dal punto di vista amministrativo, di disattenzione degli interessi della collettività e di non aver ascoltato l’opposizione che, da anni, sta dicendo all’Amministrazione di centrodestra di far partire la raccolta differenziata, attraverso la quale avremmo avuto una forte riduzione della bolletta che i cittadini andranno a pagare. Invece Massafra ha la maglia nera per la differenziata. Basta consultare i dati riportati sul sito della Regione Puglia per verificarne l’andamento nel nostro Comune, al di sotto dell’andamento regionale».
A proposito di dati, Baccaro ha sottolineato che a fine anno – quando la Regione pulisce i dati che vengono inviati dai Comuni, togliendo i rifiuti inerti – «la media percentuale della raccolta differenziata a Massafra si aggira tra l’1,7 e il 3%».
«Se non si cambia metodo di gestione della raccolta rifiuti – ha rimarcato il consigliere di Sel – non sarà nemmeno l’ultimo aumento, già nel 2012 ci sarà un ulteriore step di incremento, e la Tarsu continuerà ad aumentare di anno in anno. Questo accade perché, nonostante le cospicue risorse messe a disposizione dalla Regione Puglia, attraverso i fondi europei, il Comune di Massafra non ha mai presentato un progetto serio sulla differenziata, coerente con il bando regionale, indicando per esempio che l’umido deve essere separato dai rifiuti e conferito in un centro di compostaggio e non in discarica. La raccolta differenziata porta a porta è l’unico metodo possibile per poter abbattere la tassa sui rifiuti, tenere più pulita la città e rendere più giusta questa tassa che i cittadini devono pagare, che viene ancora calcolata sui metri quadrati delle abitazioni».
Izzinosa ha parlato di «ennesimo sopruso perpetrato ai danni di questo territorio, che si somma alla crisi vissuta dalle famiglie, ai tagli del governo nazionale, all’alta disoccupazione, che spinge i giovani ad andar via per trovare lavoro».
«Le bugie in campagna elettorale – ha così chiuso il giro di interventi la Massaro – non le abbiamo dette noi. Le ha dette Tamburrano e le ha dette molto grosse. Noi dell’Udc siamo sulla stessa lunghezza d’onda degli altri partiti di opposizione e ci impegniamo a lavorare per far risparmiare ai massafresi quanto più possibile. Vogliamo comunque collaborare con questa Amministrazione, anche se ha sbagliato, per fare gli interessi della povera gente e dei massafresi».
Sulla mobilitazione cittadina sulla “vicenda ospedale” indetta per il 12 luglio, la Massaro si è così espressa: «È un’altra tattica del sindaco Tamburrano per distogliere l’opinione pubblica dall’aumento della Tarsu, un dato esponenziale che tende a crescere se non interveniamo subito. Tamburrano avrebbe dovuto interessarsi dell’ospedale tanti anni fa quando è stato barattato».

I rappresentanti dell’opposizione hanno invitato i cittadini a partecipare al Consiglio comunale del 15 luglio, alle ore 19, nella sala consiliare, quando si discuterà del Bilancio di Previsione 2011 del Comune. Giovedì 14, alle ore 19, in piazza Vittorio Emanuele, terranno invece una pubblica assemblea sul tema.

Francesca Piccolo --Corriere del Giorno

10 luglio 2011

9 luglio 2011

• Eletto il presidente e il vicepresidente del Consiglio Comunale

La terza votazione per il presidente e vice presdente del Consiglio Comunale ha caratterizzato il terzo consiglio comunale della nuova amministrazione .

Giandomenico Pilolli (PdL) è stato eletto presidente con 15 voti , mentre vicepresidente è stato eletto Giovanni Ventura (Massafra Cambia) con 14 voti.

Lopposizione in entrambe le votazioni ha sostenuto Vita Massaro , unica donna eletta nel consiglio e terza piu suffragata.

La Massaro, si è rivolta a tutti coloro i quali hanno espresso fiducia e considerazione verso la sua persona e ha affermato che, insieme alle forze di opposizione, continuerà a difendere i più deboli e i diritti dei cittadini.

Infine sono stati nominati i rappresentanti in seno al Consiglio dell’Unione dei Comuni (Massafra, Crispiano e Statte): il sindaco Tamburrano (membro di diritto); per la maggioranza: Cosimo Giannotta, Floriano Convertino, Davide Convertino, Antonio Laghezza, Antonio De Giorgio; per la minoranza: Giovanni Quero e Luigi Convertino.

8 luglio 2011

• Seduta Consiliare del 8 Luglio 2011


Per Venerdì 8 luglio alle ore 19,00, presso la Sala Consiliare di Piazza Garibaldi è convocato in sessione straordinaria il Consiglio Comunale, in sessione straordinaria per discutere i seguenti argomenti:


  • Elezione del Presidente del Consiglio Comunale;
  • Elezione del vicepresidente del Consiglio Comunale;
  • Nomina rappresentanti in seno al Consiglio dell’Unione dei Comuni.

6 luglio 2011

•Comitato Donne Per Taranto su Rai 3


Domani mattina, giovedì 7 luglio alle ore 11.00, nella trasmissione "Cominciamo Bene Estate" si parla di Ilva e della disastrosa situazione ambientale a Taranto. Ospite in studio: Rosella Balestra del Comitato Donne Per Taranto.
Nel corso della trasmissione saranno mandati in onda alcuni spezzoni del documentario "La Svolta. Donne contro l'Ilva".

4 luglio 2011

•Tarsu, l’aumento ora è certo

E alla fine l’aumento arrivò. La giunta municipale il 24 giugno scorso ha deliberato la nuova stangata sulla Tarsu. I massafresi si vedranno recapitare a breve una bolletta più pesante. E’ del 39,4% l’aumento disposto, con effetto retroattivo da gennaio scorso, in base alla delibera di consiglio comunale n. 89 del 12 ottobre

scorso con la quale sono state rideterminate le tariffe della Tarsu per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per l’anno 2011, nonchè le tariffe per l’anno 2012 proprio nella misura del 39,4%. “Visto il bilancio di previsione 2011 e considerata la necessità di risorse per lo stesso che ne assicurino l’equilibrio” si legge nella delibera, la giunta comunale ha deciso “di confermare le tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni con effetto dall’01/01/2011, così come stabilito con delibera del consiglio comunale n. 89 del 12 ottobre 2010”. Un aumento che si aggiunge ai precedenti e che anticipa quelli già annunciati per il 2012. Ad esempio la tariffa per il 2011 su abitazioni private e pertinenze è di 2,90 euro a metro quadro, mentre per la categoria pizzerie e paninoteche è di 8,87. Il prossimo anno nelle stesse categorie la tariffa sale, rispettivamente a 3,17 euro e 9,69 euro a metro quadro. Una stangata che fa discutere e preoccupare le famiglie già in difficoltà ad arrivare alla fine del mese. “Lo sapevano” commenta il consigliere del Pd Vito Miccolis “che il sindaco Tamburrano avrebbe aumentato la Tarsu dopo le elezioni. Durante la campagna elettorale aveva detto che non ci sarebbero stati aumenti, invece ecco l’ennesimo regalo ai massafresi per le vacanze estive”.

Tarantosera

2 luglio 2011

• L' opposizione chiede il parere di viabilità e Tamburrano ritira il punto

Con l' osservazione di un minuto di raccoglimento , in seguito ad un luttuoso avvenimento che ha coinvolto una famiglia massafrese, in un terribile incidente stradale si è aperto il secondo consiglio comunale .

Si è proceduto alla nomina di presidente e vicepresidente del consiglio comunale .La maggiornaza ha confermato i suoi due candidati Pilolli e Ventura, mentre il consigliere Michele Mazzarano ha indicato, come già avvenuto in prima seduta, il capogruppo dell’UDC Vita Massaro, sia come presidente sia come vice. Non essendoci la maggioranza qualificata, l’elezione del presidente e del vicepresidente del Consiglio è stata rinviata alla prossima seduta.

Il sindaco Martino Tamburrano ha relazionato sull’acquisizione al patrimonio comunale di un’area in Zona Marina di Ferrara vincolata all’installazione di una fontana.

Il consigliere Giuseppe Cofano ha chiesto chiarimenti sull’esistenza o meno del parere tecnico, mentre Pelillo si è soffermato sull’ubicazione futura della stessa fontana. Zanframundo, pur sottolineando la bontà dell’iniziativa, ha evidenziato lo spazio esiguo per la realizzazione della fonte d’acqua, in probabile violazione al Codice della Strada. L’assessore alla Fascia Costiera, Raffaele Gentile, ha replicato affermando che è stato già effettuato un sopralluogo con i tecnici comunali ed è improponibile alienare un’area più ampia in quanto rientra in area soggetta a vincolo.

Anche il consigliere Maurizio Baccaro (SeL) ha sollevato un problema di viabilità stradale. Il capogruppo del Cosimo Giannotta (PdL) ha invitato ad acquisire l’area al patrimonio comunale e successivamente a verificare se vi siano le condizioni per installare la Fontana.

Il capogruppo di “Massafra Cambia”, Antonio De Giorgio, ha chiesto il parere della Polizia Municipale.

Vito Miccolis ha chiesto il ritiro del punto in attesa del parere di viabilità da parte del comandante la Polizia Municipale .

Il sindaco Tamburrano ha ritirato il punto in attesa di acquisire il più volte citato parere sulla viabilità.

Si è concluso cosi , con il ritiro del punto il secondo consiglio comunale.