.

OTTAVA FESTA DE L'UNITÀ: "SÌ RIPARTE, INSIEME."

.

IL 5 GIUGNO 2016 VOTA PARTITO DEMOCRATICO. VOTA IDA CARDILLO SINDACA.

ECCOCI.

C'E' UNA POLITICA CON LA SCHIENA DRITTA CARICA DI ENTUSIASMO E VOGLIA DI FARE , PARTECIPA E SEGUI ANCHE TU IL PARTITO DEMOCRATICO DI MASSAFRA

30 settembre 2016

GRANDE SUCCESSO PER L'OTTAVA EDIZIONE DE LA FESTA DE L’UNITÀ

Con entusiasmo e soddisfazione si è chiusa domenica scorsa la Festa de l’Unità di Massafra, tre giorni di grande partecipazione all’insegna di importanti dibattiti sui temi più scottanti dell’attualità politica: l’Europa e la crisi identitaria che sta attraversando, il referendum sulle riforme costituzionali, il governo e le politiche messe in campo dalla Regione Puglia, sino a giungere a questioni che riguardano la nostra stessa città, con la riqualificazione e la ristrutturazione del presidio sanitario “Matteo Pagliari”, fortemente voluta dal nostro capogruppo in Regione Michele Mazzarano, che porterà alla realizzazione del nuovo centro polifunzionale territoriale con più servizi di medicina, qualificati ed efficienti, a beneficio dei cittadini. La festa, oltre ai dibattiti politici e ai momenti di intrattenimento, ha voluto creare degli spazi che si rivolgessero alla cittadinanza tutta. Così  grazie all’impegno delle Donne Democratiche, si sono avuti momenti ludici per i più piccoli, momenti in cui si è voluto coniugare il gioco alla riflessione. E i più piccoli hanno dimostrato grande interesse partecipando in tanti agli appuntamenti a loro dedicati. Alle Donne Democratiche e ai volontari del PD va riconosciuto anche il merito di aver organizzato l’AMAtriciana Solidale ad un mese esatto dal sisma del centro Italia. Protagonista si è reso anche il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che, con la sua proverbiale simpatia e appetito, ha notevolmente apprezzato il pasto. Apprezzamento è stato riscontrato anche da parte della popolazione che ha partecipato numerosa e nei prossimi giorni sarà devoluto il ricavato alla Croce Rossa Italiana impegnata nelle operazioni di sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto. Particolare interesse ha destato il dibattito sul tema del femminicidio: “Donne in rinascita”. Le Donne Democratiche del PD di Massafra hanno lanciato la sfida proponendo un intervento istituzionale che finanzi in maniera cospicua la formazione e la sensibilizzazione sul tema della violenza sulle donne. Toccante e profondamente sentito è stato il momento della testimonianza di una vittima. In occasione, credendo nel simbolismo e nella capacità di un messaggio visivo, è stata donata alla cittadinanza di Massafra una panchina rossa affinché ogni donna che si senta sola saprà di non esserlo, ogni uomo violento guardando la panchina rossa sentirà su di sé il discredito sociale, ogni giovane vi leggerà un monito. Insomma abbiamo adottato un linguaggio diretto per affrontare i problemi reali e per offrire autorevolezza e credibilità alla politica, contro il diffondersi dei populismi. Tre serate frutto di impegno, passione e dedizione che hanno visto un’attiva e numerosa partecipazione da parte della cittadinanza tutta e tale partecipazione ha saputo ripagare gli sforzi fatti per organizzare, in poco tempo, un evento irrinunciabile che appartiene alla comunità massafrese, quale è la Festa de L’Unità. Una Festa innovativa, una Festa che ha voluto essere un chiaro segnale di una nuova fase che ha appena avuto inizio per il Circolo PD di Massafra. Ringraziamo calorosamente i volontari, le donne e i giovani che hanno reso possibile la Festa. Li ringraziamo per la pazienza, la forza e la voglia di esserci nonostante tutti dicano che oggi i partiti sono inutili. Ringraziamo quanti hanno partecipato perché così, come in quelle tre serate, insieme, siamo ripartiti. 

 Il Coordinamento del Partito Democratico di Massafra

5 settembre 2016

ReD regionale e SIA nazionale, in Puglia è unica la procedura

Dal 2 settembre è attiva a livello nazionale la presentazione delle domande per il SIA - Sostegno per l'inclusione sociale attiva. Per la Puglia il Reddito di Dignità regionale e il SIA nazionale sono gestiti con una unica procedura, sia per la presentazione delle domande, sia per l'istruttoria, l'ammissione e il finanziamento, grazie alla cooperazione applicativa che Regione Puglia sta mettendo a punto con INPS, in collaborazione con il Ministero Lavoro e Politiche Sociali. Non va, dunque, presentata alcuna domanda cartacea agli uffici comunali. Tutti i Comuni pugliesi e i cittadini dovranno fare riferimento all'unica piattaforma di raccolta delle domande di accesso ovvero quella regionale, www.sistema.puglia.it/red accessibile sia per i Comuni, sia per i CAF accreditati, sia per i singoli cittadini. Non è necessario, ancora, per i Comuni, registrarsi sul portale web di INPS, perché il sistema regionale provvederà in automatico alla trasmissione delle domande ai Comuni dal 2 settembre e ad INPS, a partire dalla metà di settembre, appena completate la prime istruttorie dei Comuni, come previsto dalle più recenti indicazioni INPS. Peraltro, avere avviato già dal 26 luglio scorso la piattaforma per la compilazione delle domande, ha consentito a tutti gli attori di questa misura e agli stessi cittadini di approcciare con gradualità gli strumenti e le procedure di ReD, senza code e particolari disservizi, tanto che anche in concomitanza con il periodo estivo, sono state già raccolte alla mezzanotte del 1 settembre ben 10.862 domande, che dalle 00.01 del 2 settembre sono già state trasmesse ai Comuni, nel rispetto rigoroso dell'ordine temporale di chiusura da parte dei cittadini, in modo da far avviare la fase istruttoria prima della trasmissione ad INPS per la verifica complessiva di ammissibilità. Che le procedure di attuazione del Reddito di Dignità regionale hanno assorbito in toto le procedure che a livello nazionale sono state definite per il SIA - Sostegno per l'Inclusione Attiva, si evince anche dalle linee guida e dalla tempistica che Regione Puglia ha definito, in stretto raccordo con i dispositivi che INPS sta ancora mettendo a punto, in modo che ReD generi veramente un valore aggiunto in termini di semplificazione, trasparenza, piena accessibilità oltre che in termini di ampliamento della platea dei beneficiari e di estensione degli importi economici concessi a ciascun beneficiario. La struttura tecnica per l'attuazione di ReD, presso l'Assessorato al Welfare di Regione Puglia ha provveduto con determina A.D. n.328 del 1 settembre 2016 a fornire le puntuali indicazioni ai Comuni che a partire dal 2 settembre devono cimentarsi operativamente anche nell'istruttoria delle domande, comunque ridotta al minimo per non sovraccaricare le strutture comunali e ridurre i tempi di verifica preliminare delle domande. Dalla nomina del Responsabile unico del procedimento, fino al format di scheda di istruttoria, passando attraverso le convenzioni con Caf e Patronati, alla prei istruttoria degli Ambiti, all'istruttoria nel primo step, l'invio all'Inps, e il successivo secondo step di istruttoria, il percorso è tracciato passo per passo. Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti, si può fare riferimento alla piattaforma www.sistema.puglia.it/red. -