.

OTTAVA FESTA DE L'UNITÀ: "SÌ RIPARTE, INSIEME."

.

IL 5 GIUGNO 2016 VOTA PARTITO DEMOCRATICO. VOTA IDA CARDILLO SINDACA.

ECCOCI.

C'E' UNA POLITICA CON LA SCHIENA DRITTA CARICA DI ENTUSIASMO E VOGLIA DI FARE , PARTECIPA E SEGUI ANCHE TU IL PARTITO DEMOCRATICO DI MASSAFRA

30 aprile 2016

"LA MASSAFRA CHE VOGLIAMO” PROGRAMMA E PROPOSTE PER MASSAFRA 2016-2021

Noi Giovani Democratici di Massafra vogliamo contribuire a cambiare la nostra città , per questo abbiamo presentato alla coalizione di centrosinistra guidata dal Partito Democratico e al nostro candidato sindaco Ida Cardillo un programma e delle proposte su “LA MASSAFRA CHE VOGLIAMO”. Il programma è disponibile sul sito e sui social network. Presentiamo alcune proposte su temi a noi cari che permettano di tutelare gli interessi di una particolare fascia sociale: la nostra! Una generazione di cui qualcuno si ricorda solo ogni 5 anni . Intendiamo con queste brevi proposte disegnare una nuova città , modificando la realtà e proponendo una nuova visione che rendano Massafra una città migliore. Principi cardine del nostro pensiero:
  I GIOVANI AL CENTRO - La città che parla e ascolta. Avvicinare il Comune e i cittadini ,creando servizi pubblici a misura di tutti grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, assicurando trasparenza, efficienza ed efficacia nell’azione amministrativa e garantendo la partecipazione di tutti i cittadini al miglioramento della Pubblica Amministrazione.
CITTÀ INTELLIGENTE - I massafresi meritano una città più̀ vivibile. Investire sull’innovazione come motore dello sviluppo individuale e collettivo, ridisegnando i luoghi dell’incrocio domanda/offerta, recuperando i tessuti produttivi come l’Area Industriale, favorendo il dialogo tra ricerca e industria per orientare le economie della Città verso forme più pulite, ecologiche e ad alto contenuto tecnologico, una città che crea Lavoro e Sviluppo
  ACCULTURIAMOCI – Massafra come contenitore di idee e cultura. Desideriamo una città più attenta a temi culturali che, inseriti in un contesto istituzionale, permettano ai giovani di accrescere la propria cultura e partecipare attivamente ad iniziative. Le tematiche cardine sono LAVORO SOLIDARIETÀ MOBILITA’ e CULTURA . Il nostro sogno è una Massafra più semplice, più coraggiosa, più bella, più solidale e più veloce. Noi Giovani Democratici crediamo che una nuova fase sia possibile che una nuova classe dirigente sia in grado realmente di cambiare questa città e cambiarla in meglio. Siamo convinti che il 5 giugno saremo capaci di voltare pagina, lasciando alla spalle un centrodestra fallimentare per poter scrivere nuove pagine di speranza insieme a tutti i massafresi. Pensiamo che sia finito il tempo del continuo rimandare, della rassegnazione, da oggi e nei prossimi 5 anni Massafra ha una grande occasione per il cambiamento, che va considerata e attuata. Noi ci siamo , forti delle nostre idee e crediamo fortemente in Massafra , città che guarda al futuro consapevole delle proprie potenzialità!


22 aprile 2016

IDA CARDILLO: "Sull'ambiente parlino i candidati sindaci, non i loro burattinai"


Io ho molto a cuore la questione ambientale e la salute dei cittadini; come tutte le madri sono inquieta per il futuro dei miei figli e desidero fortemente che vivano in ambiente salubre, che guardino l'orizzonte del nostro paesaggio con serenità e felicità.
Il Sindaco è il primo responsabile della salute dei propri cittadini, per cui è necessario che a parlare siano i candidati Sindaci, e non i loro burattinai.
Come è noto a tutti il territorio di Massafra è stato dichiarato città ad elevato rischio ambientale dal 1998, nonostante ciò le amministrazioni che si sono susseguite non hanno contributo a calmierare la situazione anzi si può dire che sull'ambiente e la gestione dei rifiuti si sono registrati i maggiori fallimenti di chi ha governato la città in questi anni.
Innanzitutto il progetto della raccolta differenziata non ha funzionato e questo è stato percepito in modo palese dalla cittadinanza ed ha trasformato il nostro paese in una città sporca, in una discarica a cielo aperto. Un progetto che è partito solo per evitare l'aumento dell'ecotassa, senza che ci fosse un cambiamento culturale nella nostra città e che ha contribuito ad un aumento della tassazione.
Al fallimento di questa amministrazione di centrodestra, si aggiunge l'inefficienza di un Sindaco come Tamburrano che non ha voluto difendere il nostro territorio.
Infatti in questi anni è stato presidente dell'OGA, organismo preposto alla gestione dei rifiuti di ambito costituita dai sindaci di tutta la provincia di Taranto. L'organismo in due anni e mezzo non è riuscito ad individuare siti alternativi a Massafra (discarica vicina all'esaurimento dei volumi) per il conferimento degli RSU, tant'è che nelle scorse settimane è stato commissariato dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.
Il Piano Regionale dei Rifiuti attuale prevede la presenza nella nostra provincia di due discariche: una a Manduria e l'altra a Massafra. Dato che la prima ha già esaurito le volumetrie dal 2013, la seconda è diventata l'unica discarica per gli RSU dell'intera Provincia di Taranto. Nell'ottobre del 2013, l'OGA aveva deliberato il conferimento temporaneo solo per 60 giorni impegnandosi a trovare nuovi siti per nuove discariche. 
Ciò che era temporaneo, è diventato definitivo e a tempo indeterminato, senza che il nostro attuale Sindaco battesse ciglio!
In questi giorni la Regione Puglia sta rivalutando il Piano Regionale per la Gestione dei Rifiuti Urbani approvato nel 2013 perchè risultato inefficiente nella parte esecutiva inerente soprattutto la riduzione dei rifiuti. 
Come Sindaco mi batterò perché Massafra non sia più la pattumiera della Puglia, come successo in questi anni. L'individuazione di nuovi siti per il conferimento dei rifiuti nella nostra provincia ed evitare l'insediamento di nuovi impianti inquinanti (che non sono ad impatto zero per l'ambiente e la salute) deve essere una priorità per tutti. 
Ho una idea diversa di gestione del territorio. Penso che sia necessario un piano strategico per la salvaguardia ambientale e la salute dei cittadini, accogliendo innanzitutto le proposte presentate dall'ISDE di Massafra, associazione costituita da medici.
La corretta gestione dei rifiuti, la buona alimentazione, l'agricoltura biologia, un progetto di mobilità sostenibile e un tavolo permanente di osservazione sanitaria siano le basi per chi si vuole occupare dei propri cittadini.
Sono una mamma e non mi fermerò alle sole considerazioni che possono venire da leggi nazionali che non tengono conto dei problemi specifici dei territori né tanto meno posso affidarmi a chi vuole solo creare allarmismi. Io penso che l'ARPA, l'ASL e l'ISPRA possano essere degli osservatori superpartes perché attraverso i dati scientifici che producono possano aiutare la visione politica che ho della mia città. 
Più che le polemiche sui tecnicismi, la nostra città ha bisogno di affermare sui temi ambientali una nuova volontà politica.
Ida Cardillo
Candidata a Sindaco del Comune di Massafra

16 aprile 2016

PRESENTAZIONE IDA CARDILLO


Questa mattina alle ore 12.00 presso la Sala Ricevimenti "La Gravina" in Corso Europa 1 a Massafra, il Partito Democratico terrà una conferenza stampa di presentazione del proprio candidato Sindaco IDA CARDILLO. Interverrà il Capogruppo del PD al Consiglio Regionale Michele MAZZARANO.  
. Vi invitiamo a partecipare. .


La Segreteria del Circolo PD Massafra

10 aprile 2016

Lunedì 11 Aprile 2016 Conferenza Stampa


Lunedì 11 Aprile 2016 alle ore 17.00 presso la sede PD in Corso Regina Margherita 25 a Massafra 
il Partito Democratico terrà una conferenza stampa su importanti aggiornamenti sulle prossime elezioni amministrative a cui interverrà il Capogruppo del PD al Consiglio Regionale Michele MAZZARANO.  

Massafra, 10/04/2016 

La Segreteria del Circolo PD Massafra

9 aprile 2016

VITO MICCOLIS: «I CITTADINI DI MASONGHIA MERITANO RISPETTO»

Bloccato per ore il quartiere Masonghia. E’ bastata una pioggia intensa di pochi minuti per mettere in crisi l’intera viabilità. E’ saltata la rete fognante ed alcune strade sono diventate inagibili. Ora via dello Stadio è transennata con forti disagi per i residenti. Sono anche spariti alcuni tombini e i cittadini, con senso di responsabilità, hanno segnalato il pericolo con mezzi di fortuna. La zona è frequentata da sportivi, che in assenza di spazi idonei, la utilizzano per la loro attività. Ironia della sorte il tratto parzialmente chiusa al traffico di via dello Stadio si trova a meno di cinquanta metri dall’impianto che doveva raccogliere le acque meteoriche. Tale struttura è ora una discarica a cielo aperto in totale stato di abbandono con notevole spreco di soldi pubblici. Non è tutto. In molte località del quartiere, frequentate da sportivi, vi sono numerose discariche di rifiuti. Un tratto di strada era stata transennata dall’Amministrazione Comunale perchè vi era grave pericolo per la viabilità. In commissione lavori pubblici, su sollecitazione del PD, il dirigente dell’Ufficio Tecnico aveva ammesso il rischio per gli automobilisti. Ora sono anche sparite le transenne e non vi è alcun segnale di avviso per gli utenti della strada. Insomma ci troviamo in un quartiere da terzo mondo in stato di abbandono. L’Amministrazione Comunale deve intervenire, invece di spendere risorse economiche per fini elettorali occorre combattere il degrado, mettere in sicurezza tutte le strade ed evitare pericoli per l’igiene pubblica. I cittadini di Masonghia meritano rispettato.
 Vito Miccolis

DOMANI IL PD IN PIAZZA PER IL "SI" AL REFERENDUM





Associazioni,comitati,movimenti e gruppi politici si sono uniti per fare fronte comune e dire Si al referendum del 17 aprile in un unico comitato ; accomunati dallo stesso obbiettivo diventato vessillo e nome dello stesso comitato :"Si fermiamo le trivelle . Domenica dalla mattina alla sera gli stessi saranno impegnati sul territorio, Massafra e a Chiatona, per sensibilizzare i cittadini.

Partito Democratico , Associazione Reset ,Associazione Orgoglio e Dignità ,Associazione Team Bike Comitato Parco di Guerra,  Lista Ambiente e Progresso , Comitato Pro Chiatona ,Comitato No raddoppio Inceneritore ,Lista Strada Maggiore ,Legambiente "Terra Jonica- Massafra",  ISDE Massafra ,Pentastellati Massafra Comitato Madre Terra .

1 aprile 2016

MAZZARANO:ORA UN TARANTINO NELLA GIUNTA EMILIANO

In questa intervista Michele Mazzarano , rilasciata domenica scorsa a Mimmo Mazza della Gazzetta del Mezzogiorno, fa il punto della situazione sulle attività della Regione Puglia, sulle prossime elezioni amministrative e sulla questione ambientale.