30 marzo 2016

Miccolis: "Tutta la verità sulle isole ecologiche è nelle delibere del Comune"

Tutta la verità sulle isole ecologiche. In data 27 gennaio 2014 è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra la Regione Puglia ed il Comune di Massafra con cui si assegnava definitivamente al Comune di Massafra il finanziamento complessivo di Euro 147.857,14 per attuare il potenziamento dei servizi dedicati alla raccolta differenzia. Con deliberazione G.M. n.39 del 21febbraio 2014 è stato ratificato il suddetto protocollo d’intesa ed è stato approvato il progetto esecutivo dell’intervento per l’importo complessivo di euro 275.982,14. Con determina dirigenziale n.1016 del 29.5.2014 è stata indetta la gara d’appalto, mediante procedura aperta, per l’affidamento dei lavori di potenziamento delle strutture dedicate alla raccolta differenziata, con criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art.83 del D. Lgs n.163/2006, per l’importo dei lavori a base di gara ad Euro 193.230,53, oltre ad Euro 1.769,47 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d’asta. Dal verbale delle operazione di gara, svolte in data 30.12.2014, risulta aggiudicataria dei lavori l’unica ditta partecipante, con un ribasso offerto del 1,82% sull'importo a base di gara di Euro 193.230,53, per un prezzo , al netto del suddetto ribasso, pari ad Euro 189.713,73, oltre euro 1.769,47 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. Con determina dirigenziale n.75 del 16 aprile 2015 si dava atto che la somma di euro 275.982,14 trovava la copertura finanziaria A) per euro 147.857,14 con fondi regionali giusto impegno assunto con determina dirigenziale n.1016 del 29.5.2014, B) per euro 80.000,00 con fondi comunali giusto impegno assunto con determinazione dirigenziale n.1440 del 5.8.2013, C) per euro 48.125,00 con fondi comunali giusto impegno con determinazione n.1440 del 5 agosto 2013. Nel quadro economico della determina del 16.4.2015 è prevista la somma di euro 5.000,00 per gli allacciamenti ai pubblici servizi. I lavori per la realizzazione delle sei isole ecologiche sono iniziati il 9 giugno 2015 ed il termine previsto per l’ultimazione era di 120 giorni. Solo in data 28.12.2015 il Comune di Massafra ha inviato all’Enel Energia la richiesta del preventivo per l’allaccio alle Isole ecologiche. Il 12.2.2016 l’Enel ha richiesto al Comune alcuni dati per dare seguito alla richiesta degli allacciamenti. Con tempestività il 15.2.2016 l’ufficio tecnico comunale ha inviato la documentazione richiesta. Infine il 26.3.2016 l’Enel ha consegnato al Comune di Massafra la Specifica Tecnica delle attività necessarie per l’inizio dei lavori. Ora si aspetta il preventivo dell’Enel , l’accettazione del Comune, la realizzazione degli allacci e poi finalmente le isole ecologiche potranno avere la fornitura elettrica. Insomma i fondi per la realizzazione delle sei isole ecologiche comunali era già disponibili dal 5.8.2013 quelli comunali e dal 29.5.2014 quelli regionali, dove vi erano anche le somme per gli allacci, ma ad oggi il Comune non ha ancora il preventivo per le opere. La colpa è dell’Enel ? Come riferisce l’assessore Gentile. Ai cittadini la risposta.

Vito Miccolis
Capogruppo Consiliare PD