25 aprile 2017

MAZZARANO: "IL PUNTO DI PRIMO INTERVENTO NON CHIUDERA' "

"Il Punto di Primo Intervento non chiuderà e la Regione è impegnata al potenziamento del presidio territoriale di Massafra". Lo dichiara il Presidente del Gruppo Pd della Regione Puglia intervenuto l'altra sera al Consiglio comunale monotematico di Massafra sul futuro del "Matteo Pagliari". "Nel consiglio comunale di Massafra, - prosegue Mazzarano - il Sindaco e i consiglieri hanno potuto prendere atto dell'impegno scritto del Dott. Giancarlo Ruscitti, Direttore del Dipartimento Politiche della salute della Regione Puglia, sollecitato dopo un mio confronto sul tema con il Presidente Michele Emiliano. L'occasione del dibattito consiliare, di cui ringrazio il sindaco e i consiglieri, - prosegue Mazzarano - è stata utile per ribadire che il presidio territoriale di Massafra è un esempio virtuoso di riconversione da presidio ospedaliero a presidio territoriale. Bisogna comunque continuare ad implementare i servizi, confermare le ore delle prestazioni ambulatoriali degli specialisti afferenti il PO di Castellaneta ed incrementare la gamma delle discipline. Va completata la riconversione avviata nel 2011. La Direzione generale dell'Asl ha il dovere di applicare al millimetro la delibera della riconversione. Il nostro impegno è costante per realizzare gli obiettivi previsti: tra qualche settimana sarà attiva l'Unità di degenza territoriale (detto più semplicemente 'ospedale di comunità') a carico dei medici di base che operano già nella struttura; a breve vedrà la luce il 'day service chirurgico' di oculistica che consentirà gli interventi alla cataratta. Sono infatti in ultimazione i lavori di ristrutturazione al piano terra per € 1.200.000 stanziati dalla Regione che consentirà una migliore disposizione dell'offerta dell'intera struttura. Come ribadito più volte ieri, il presidio territoriale di Massafra - prosegue il Capogruppo Pd - ha un valore strategico per l'intera area jonica perché eroga servizi che non sono necessariamente legati alla ospedalizzazione. Il percorso è tracciato e tutte le voci che sostengono queste scelte sono utili. Quanto più il presidio territoriale di Massafra conquisterà credibilità tanto più continuerà a mantenere un PPI che accoglie un numero significativo di accessi (circa 13 mila all'anno). Un numero così elevato di prestazioni annue sta a rappresentare un fondamentale ruolo di filtro rispetto ai Pronto Soccorso della zona e questo giustifica l'attuale dotazione organica in servizio al PPI. Lo sviluppo del presidio e l'implementazione dei servizi - sottolinea Mazzarano - sono direttamente proporzionali alla conferma del PPI. Su questi obiettivi é importante che tutta la comunità si spenda con le istituzioni locali e con le realtà associative, civiche e del volontariato. Come è altrettanto importante che la Regione venga messa alla prova dei fatti. Del resto - conclude Mazzarano - l'agire politico fonda la sua capacità di consenso se è in grado di far seguire alle parole i fatti".
 Michele Mazzarano
Capogruppo Consiliare PD - Regione Puglia