24 dicembre 2014

1000 Cantieri per lo sport, per il rilancio degli impianti sportivi

 Dal 24 novembre 2014 è partito il progetto “1000 Cantieri per lo Sport” del Governo Renzi, in collaborazione con l’Istituto per il Credito Sportivo e l’Associazione Nazionale Comuni Italiani e Unione delle Province d’Italia.
Si tratta di un piano per incentivare gli interventi di manutenzione, ristrutturazione o costruzione ex-novo di impianti sportivi di base. Mutui a tasso zero, per un totale di 150 milioni di euro più 44 milioni per l’abbattimento degli interessi, destinati a  500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti sportivi di base pubblici e privati.
Il Partito Democratico di Massafra, che ha già depositato tutta la documentazione presso l’ufficio competente, invita l’Amministrazione Comunale ad attivarsi al più presto per presentare progetti di ristrutturazione e riqualificazione per colmare il gap evidente di inadeguatezza in cui si trovano alcuni impianti sportivi scolastici.
Dopo le misure per l’edilizia scolastica (di cui il Comune di Massafra sta già usufruendo) e per i cantieri da concludere inseriti nello Sblocca Italia, il Governo Renzi continua a dare opportunità agli enti pubblici e privati di rispondere concretamente alle numerose richieste di giovani e famiglie. Risorse economiche importanti che, investite negli impianti sportivi di base e scolastici, mettono in circolo risorse umane e di solidarietà.
Il primo progetto è rivolto ai primi 500 interventi negli impianti sportivi scolastici.
L’Istituto per il Credito Sportivo ha destinato agli Enti locali 75 milioni di euro con mutui a tasso zero. L’importo massimo per ogni intervento è di 150 mila euro erogato come mutuo di durata massima di 15 anni da contrarre con l’Istituto.
Gli enti locali proprietari delle scuole potranno: attuare interventi relativi a spazi ed impianti sportivi scolastici esistenti (come ristrutturazioni, ammodernamento, ampliamento, completamento, riconversione, adeguamento tecnologico, manutenzione straordinaria, bonifica dell’amianto, adeguamento delle normative sulla sicurezza e sull’abbattimento delle barriere architettoniche, efficientamento energetico, attrezzatura), ovvero realizzare nuovi spazi ed impianti sportivi scolastici.
L’amministrazione comunale non si lasci sfuggire questa possibilità e ricordiamo che a gennaio 2015 partirà il secondo progetto rivolto agli altri 500 interventi negli impianti sportivi destinatari di ulteriori 75 milioni di euro con mutui a tasso zero.
I mutui saranno richiedibili dagli Enti Locali e dai soggetti privati (società ed associazioni sportive, parrocchie ed enti morali, ecc.) che vogliano ristrutturare o costruire spazi ed impianti sportivi di base.

Il Segretario del PD Massafra                                        Il Capogruppo Consiliare PD
Imma Semeraro                                                               Vito Miccolis