30 maggio 2012

• Moratoria per nuovi impianti trattamento termico CDR: odg centro sinistra

Una moratoria per quel che riguarda il rilascio di nuove autorizzazioni o di ampliamento di impianti per il trattamento termico del Combustibile Derivato da Rifiuto (CDR), con particolare riferimento al territorio della provincia di Taranto. E’ quanto previsto in un ordine del giorno presentato dai consiglieri regionali Michele Mazzarano (Gruppo misto), Serbio Blasi (PD), Antonio Decaro (PD), Alfredo Cervellera (SEL), Francesco Laddomada (LPpV) e Patrizio Mazza (IdV). L’obiettivo della moratoria è quello di “poter osservare il territorio nella sua complessità, allo scopo di poter affrontare le singole situazioni in un quadro di contesto e di area” nell’ambito della programmazione regionale.
I consiglieri richiamano in particolare la stesura, cui sta lavorando l’amministrazione, di una nuova riorganizzazione del ciclo dei rifiuti e delle stesso ATO nonchè la recente approvazione unanime nella V commissione consiliare della proposta di legge che punta a rendere vincolante e obbligatoria, ai fini autorizzativi la Valutazione di impatto sanitario (Vds).