9 marzo 2014

ANCORA UNA VITTIMA DEL LAVORO

Dall’inizio dell’anno sono già più di 72 i morti per infortuni sui luoghi di lavoro
Giovedì 6 marzo è toccato ad un nostro concittadino, il ventisettenne Cosimo Casulli, che lavorava a bordo di un camion munito di un braccio meccanico, che per cause in corso di accertamento, ha toccato un cavo dell’alta tensione.
 Il PD di Massafra esprime tutto il suo cordoglio ai famigliari del giovane
 Con la legge 626 negli anni ’90 da un lato si affermò l’obbligo dei datori di lavoro dotarsi di una organizzazione per la prevenzione e la protezione dai rischi sui luoghi di lavoro e dall’altro il diritto dei lavoratori alla formazione ed informazione sui rischi e le strategie di prevenzione sui luoghi di lavoro ed il diritto ad una propria rappresentanza dedicata. La legislazione ha sicuramente fatto passi avanti rispetto al considerare, come alla fine dell’800, “ineluttabili” gli infortuni sul lavoro, ma di certo l’attenzione del legislatore nell’individuare i rischi e le misure tecniche da adottare per evitarli deve essere costante. Il 25 febbraio 2014 il consiglio regionale pugliese ha approvato all'unanimità la proposta di legge di iniziativa popolare che contiene ''norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro”. Tali norme sono volte ad un effettivo miglioramento delle condizioni del lavoro e alla conseguente riduzione degli infortuni intervenendo sulla qualità della vita negli ambienti di lavoro, tutto ciò partendo dal presupposto che la persona sia l’elemento etico fondante della stessa organizzazione lavorativa. La cultura della salute e della sicurezza sul lavoro, sono parte integrante delle politiche dello sviluppo economico e sociale e delle politiche della tutela del lavoro della Regione Puglia
Gli infortuni sul lavoro saranno monitorati da un Centro di osservazione e monitoraggio degli infortuni e delle malattie professionali. Leo Caroli, assessore pugliese alle Politiche del lavoro, ha sottolineato che con questa legge si intende colmare un ritardo circa la cultura della sicurezza .

Graziana Leo, responsabile lavoro e welfare segreteria PD Massafra.