10 marzo 2014

Amati e Mazzarano: “Ora sui Nuovi ospedali accorciare i tempi”

"Con la firma dell'accordo di programma rafforzato, da domani parte il conto alla rovescia per l'entrata in esercizio dei due nuovi ospedali di Taranto e Monopoli-Fasano. Il lavoro è complesso e quindi ragionevolmente serviranno cinque-sei anni per la piena funzionalità delle strutture. Il nostro impegno, tuttavia, sarà diretto ad accorciare al massimo i tempi del procedimento, ed in questo senso chiediamo all'ottima struttura tecnica della Regione di valutare la possibilità di procedere ad un'unica gara d'appalto per la progettazione e l'esecuzione dei lavori, piuttosto che due gare per le diverse fasi."
 Lo dichiarano i Consiglieri regionali Fabiano Amati e Michele Mazzarano, all'esito della riunione congiunta della III e V Commissione, convocate per conoscere lo stato del procedimento per la realizzazione dei nuovi ospedali di Taranto e Fasano-Monopoli. "Siamo ovviamente soddisfatti dell'impegno dell'assessore Gentile e della struttura burocratica della Regione che si sono impegnate nel concludere la prima fase del finanziamento delle opere e la predisposizione degli studi di fattibilità, avviata qualche anno fa. Ora c'è la necessità di cogliere tutte le occasioni per accorciare i tempi della realizzazione e messa in esercizio degli ospedali, accorpando in un'unica gara la progettazione e l'esecuzione dei lavori, preoccupandosi - nel frattempo - di dare ulteriore corso all'intero programma di edilizia ospedaliera, del quale Taranto e Monopoli-Fasano sono solo una parte. Ovviamente, la nostra attività di verifica e stimolo continuerà con maggiore attenzione e petulanza e di ciò ci scusiamo preventivamente, impegnandoci sin d'ora a richiedere una verifica dello stato delle attività prima delle ferie estive"