24 febbraio 2014

RIFIUTI ZERO?? PER ORA SOLO PLASTICA ZERO !

A MASSAFRA NON E' STATO RICICLATO NEANCHE UN GRAMMO DI PLASTICA ! ! 
 Analizzando i dati del portale ambientale della Regione Puglia (http://www.rifiutiebonifica.puglia.it/), in cui i Comuni inseriscono le quantità delle diverse frazioni di rifiuti solidi urbani, che sono raccolte mensilmente nel loro territorio, i dati sulla raccolta differenziata relativi a Massafra ci lasciano forti perplessità . Chiediamo alla giunta comunale di fare chiarezza: perché in alcuni mesi i dati relativi alla raccolta di alcuni materiali risulta “nulla”? 
 A dicembre, non risulta raccolto neanche un grammo di plastica, nonostante in media si raccolgano circa 5 quintali .
 I cassonetti traboccavano e traboccano di plastica eppure a dicembre 2013 non risulta raccolto niente. Così come, a novembre, non risulta esserci nessun dato relativo alla raccolta dei rifiuti organici ; eppure i cittadini del centro storico, nonostante tutto e senza beneficio alcuno, hanno continuato e continuano a fare la raccolta differenziata. 
Sono solo delle sviste, o c’è altro? 
 Dove sono andati a finire questi materiali differenziati in questi mesi? 
 Aspettiamo risposte dall’amministrazione di centrodestra: vogliamo ricordare che la raccolta differenziata è una cosa seria, non è un gioco di prestigio numerico
 Siamo in allerta perché già in passato l’amministrazione Tamburrano ha adottato dei giochi di prestigio per migliorare i dati sulla raccolta differenziata. Si pensi alla raccolta differenziata nel 2012, che aveva subito un’oscillazione quanto meno sospetta, tra il 3,8% di novembre al 20% di marzo. Come era possibile, allora, con i soli cassonetti , raggiungere queste percentuali in assenza di una raccolta pianificata?
 In realtà la percentuale di raccolta differenziata cresceva grazie alla raccolta degli inerti, che nel mese di marzo 2012 rappresentavano il 15,5% del totale . Questa pratica fu scoperta in Regione e bloccata e, da allora, raramente, compaiono gli inerti tra i rifiuti prodotti nella nostra città. 
 Identico ragionamento vale per il 2013, dove la RD si è attestata mediamente fino a settembre al 5,2 %, per poi magicamente passare ad ottobre al 7,8% per poi scendere a novembre al 5,6% e risalire infine a dicembre all’ 8,9%. Percentuale, quest’ultima che, come già detto, è stata raggiunta senza neanche un grammo di plastica !
 Ovviamente le percentuali sono fondamentali per il calcolo della ecotassa, che il Comune di Massafra non pagherà se riuscirà a passare dal 5 al 10% di raccolta differenziata.
 Nuovamente abbiamo smascherato la triste situazione della raccolta differenziata a Massafra . Chiediamo ancora una volta di intervenire seriamente .
Abbiamo fornito all’amministrazione anche una nostra proposta atta a migliorare il servizio della raccolta differenziata e soprattutto a prevedere un significativo taglio delle spese superflue. Noi dei Giovani Democratici insieme al Partito Democratico, abbiamo l’ “Ambizione Smisurata” di volere la Raccolta Differenziata a Massafra dove altri vogliono solo Discariche e Termovalorizzatori!

 Per il Coordinamento dei Giovani Democratici di Massafra 
Angelo Notaristefano