21 settembre 2011

•Il centrodestra sta portando la città verso il baratro


Il sindaco Tamburrano ed i suoi assessori di centro destra stanno portando la città verso il baratro.
In tre mesi hanno aumentato del 40% la Tarsu e del 140 % la retta per la mensa nelle scuole, stanno strangolando il carnevale perché i carristi aspettano ancora il saldo dei premi per la sfilata e sono stati tagliati 20.000 euro per il consorzio. Gli agricoltori non possono ricevere quasi settecentomila euro per danni dell’alluvione del 2003 nonostante il Comune abbia ricevuto il trasferimento delle somme dalla Regione già dal dicembre del 2010. In cassa non vi sono soldi per i cani randagi che ormai sono i padroni della città e ecc……..
Ora arriva la mazzata dei revisori dei conti che esprimono parere contrario a tutte le variazioni di bilancio che si discuteranno nel consiglio comunale del 22 settembre. La motivazione è sconvolgente: vi sono oltre duemilioni e trecentomila euro di debiti fuori bilancio che il Comune non ha ancora riconosciuto.
Il Sindaco nelle varie interviste sui quotidiano locali e soprattutto in campagna elettorale ha sempre sostenuto che i conti del Comune sono in regola.
Il collegio dei revisiori dei conti, nella nota allegata nelle proposte di delibere del consiglio comunale, del 22 settembre afferma: “che l’Ente non ha ancora provveduto al riconoscimento dei debiti fuori bilancio da nota acclarata al protocollo dell’Ente n.4771 del 10.2.11 a firma del dirigente della Ripartizione Urbanistica ed Ecologia ove venivano segnalati debiti fuori bilancio per euro 1.385.800”. Ma non è tutto il centro destra non paga neanche le rette per anziani e minori. Infatti i revisori sottolineano che “ con due distinte segnalazioni ricevute in data 9.9.2011, il dirigente pro tempore dott.ssa Lucia D’Arcangelo, ha comunicato un elenco di debiti fuori bilancio relativi agli anni 2009-2010-2011 per un ammontare complessivo di euro 635.944,47 relativi a rette per minori ed anziani ricoverati in istituti”
La nota dei revisori chiude affermando che la dott.ssa Lucia D’Arcangelo il 13 settembre 2011 ha segnalato debiti per 99.567,62, per servizi svolti da cooperativa sociale Domus e dal Consorzio Nestore, ed il 14.9.2011 ha segnalato debiti per euro 217.111,99 relativo a notule professionali da liquidare.
Quindi i debiti ammontano ad euro 2.338.424,28.
Noi del Partito Democratico chiediamo agli amministratori di centro destra di dire la verità ai cittadini ormai la campagna elettorale è alle spalle ed è arrivato il momento di non mentire più.