18 giugno 2014

DIFFERENZIAMO PER PAGARE MENO TASSE , NO AI TRUCCHETTI DEL CENTRODESTRA

Stop all’ecotassa: la differenza facciamola noi!Differenziamo!!! Come ben noto, la Regione Puglia , in ossequio alle normative comunitarie e nazionali, ha deliberato l’Aumento dell’ ecotassa da 7,50 € a 25,82 € per tonnellata di rifiuti indifferenziati conferiti in discarica per quei comuni che rispetto al periodo di settembre 2012 ad agosto 2013 non avranno aumentato del 5% la raccolta differenziata nel mese di Giugno 2014.
 A Massafra, la percentuale di raccolta differenziata dovrebbe passare dal 5,4% al 10,4 % entro la fine giugno e, considerato che conferiamo in discarica circa 14,5 mila tonnellate di rifiuti annui, in caso di inadempimento, avremmo un aumento di 260mila euro. Noi siamo molto preoccupati perché la situazione è rimasta uguale allo scorso anno e l’aspetto più sconcertante è che l’amministrazione di centrodestra non ha fatto nulla! Sono passati invano altri 5 mesi ed il servizio non è stato migliorato e/o ampliato, né è stata attivata alcuna campagna di comunicazione e sensibilizzazione dei cittadini sul tema della raccolta differenziata e sul rischio di applicazione dell’ecotassa. Evidentemente l’amministrazione di centro destra confida in qualche ulteriore “evento prodigioso”.Già in passato è accaduto che, senza fare nulla di più, sia” magicamente” aumentata la percentuale di raccolta differenziata!
Ci riferiamo agli strani aumenti di gennaio-febbraio e marzo, mesi in cui è aumentata la percentuale di raccolta differenziata, ma non è diminuita la quantità di rifiuti conferiti in discarica! E lo strano “ fenomeno” continua: anche ad aprile, la percentuale di differenziata si è fermata al 9,2% con 1,3 punti in meno di marzo. Eppure, stranamente, è aumentata la produzione pro capite di rifiuti, passando a 45 kg , il che significa 1 kg in più rispetto a marzo 2014 e, addirittura, 5 kg in più rispetto ad aprile 2013. In realtà, anche ad aprile, la percentuale di differenziata ( ferma al 9,2% ) è stata raggiunta grazie a 21,8 tonnellate di rifiuti da giardini e da 40,6 tonnellate di rifiuti ingombranti ; vale a dire che su un totale di 129 tonnellate di rifiuti riciclati queste due tipologie ne rappresentano quasi il 50%. (62,4 ton) . In sostanza l’amministrazione alla luce degli scarsi risultati della raccolta differenziata , incapace di agire per migliorare il conferimento dei rifiuti e di sensibilizzare adeguatamente la popolazione, ha pensato “bene” di usare altre tipologie di rifiuti diversi da plastica, carta, organico e vetro-alluminio, per innalzare la percentuale. 
Sono due anni, che il PD fa battaglie perché la raccolta differenziata diventi la regola in tutta la città: abbiamo anche proposto, con un dossier, come correggere gli errori presenti nel contratto di appalto tra il Comune e la ditta appaltatrice, suggerendo come risparmiare soldi pubblici e come migliorare i servizi! 
Ora, davanti all'indifferenza di questo centrodestra ed alla sordità dei suoi amministratori non ci resta che DIFFERENZIARE!

 La differenziata facciamola noi! Dimostriamo di essere in grado, da soli, e senza i loro “artifici” di fare il 5% di differenziata in più!

Dimostriamo che abbiamo compreso tutti i vantaggi della differenziata e che non siamo più disposti a nuovi aumenti della tassazione per l’ incapacità di gestire la “cosa pubblica” da parte di chi ci amministra!

Massafra 17 giugno 2014

 Imma Semeraro (segretario PD MASSAFRSA) Angelo Notarristefano (segretario GD MASSAFRSA)