30 aprile 2015

QUANDO COPRITE I PARCHI MINERARI?


"Ieri è giunta l'ennesima conferma, qualora ve ne fosse ancora bisogno, che quello dell'Ilva e di Taranto è diventato il principale dossier di politica industriale e ambientale del nostro Paese....
L' incontro a Palazzo Chigi che ha visto la presenza di Matteo Renzi è stato utile all'approfondimento delle modalità tecniche che consentiranno all'azienda l'immissione di liquidità utile all'amministrazione straordinaria. Si è deciso pertanto di accelerare la disponibilità del finanziamento da 400 milioni di Euro da Cassa Depositi e Prestiti e dal sistema bancario con la garanzia dello Stato.
Questa notizia conferma un impegno straordinario, come abbiamo più volte affermato in questi mesi.
Noi sappiamo che tenere assieme lavoro e salute è uno sforzo difficilissimo: si sta percorrendo la strada più ardua ma l'unica possibile; altre strade, forse più semplici, sono portatrici di danni incalcolabili.
Questo lavoro che fa capo al Governo e alla struttura commissariale avrà un suo momento simbolico, oltre il quale anche i più scettici si ricrederanno sulla reale possibilità di coniugare diritto al lavoro e diritto alla vita.
Questo passaggio è la copertura dei parchi minerali.
Sappiamo che vi è un progetto esecutivo e una impresa, di rango internazionale, pronta alla copertura del più grande parco minerali del mondo, adiacente ad un quartiere e alla vita di migliaia di cittadini.
Noi pretendiamo che tale opera sia una delle priorità tra le opere per il risanamento ambientale dello stabilimento.
Quando i nostri occhi e gli occhi dei bambini dei Tamburi vedranno la copertura realizzata, in quel preciso momento tutti avremo la percezione che, per l'Ilva e per Taranto, si può aprire un altra storia".


Michele MAZZARANO